Aversa

Giunta, in lizza Palmieri e Palmiero. Confermati i 4 ex assessori

 Aversa. “Sostanzialmente, le forze politiche che compongono la maggioranza hanno dichiarato in maniera convinta e consapevole che si deve andare avanti, continuando sulla strada precedente”.

Giuseppe Sagliocco, sindaco di Aversa, confermando i ‘rumors’ delle ultime ore, annunzia che il nuovo esecutivo sarà composto dagli esponenti delle forze politiche che già avevano supportato la precedente maggioranza: Forza Italia (ex Pdl), Noi Aversani, Nuovo Centrodestra e Nuovo Psi, oltre all’indipendente Paolo Santulli.

Sagliocco, però, sottolinea anche che i tempi di composizione della crisi, scoppiata dopo i contestati interventi con asfalto sui sampietrini di via Roma, si dilateranno anche per una serie di motivi personali anche se la vicenda dovrebbe chiudersi entro lunedì prossimo, per fare in modo che il nuovo esecutivo sia già operativo e venga presentato alla città in occasione della seduta di consiglio comunale prevista per martedì 25 febbraio.

Una seduta di civico consesso che vede all’ordine del giorno diversi argomenti spinosi tra cui la vicenda di piazza Crispi (oramai nelle mani della procura) e l’incompatibilità dello stesso Sagliocco a rivestire contemporaneamente la carica di sindaco di Aversa e quella di consigliere regionale della Campania. Un appuntamento importante, quindi, al quale la maggioranza di centrodestra non potrà non presentarsi coesa.

Per quanto riguarda la composizione dell’esecutivo che sta per essere varato, il primo cittadino normanno rimane ancora volutamente sul vago quando dichiara: “Nel merito dei nomi dei singoli assessori non sono ancora entrato. In questa prima fase saranno i singoli partiti che forniranno delle indicazioni che, successivamente, condivideremo”.

Sulla stessa scia anche le dichiarazioni dei rappresentanti delle forze politiche di maggioranza. In particolare, sia Forza Italia che Noi Aversani (il movimento che fa capo allo stesso sindaco Sagliocco) hanno emesso due comunicati nei quali, sostanzialmente, si riconosce validità alla composizione della precedente maggioranza che supportava l’esecutivo guidato da Sagliocco e si chiede a quest’ultimo di andare avanti.

Un esecutivo che, da quanto è dato sapere, dovrebbe ricalcare per i quattro settimi quello precedente con la riconferma del vicesindaco Nicla Virgilio e di Elia Barbato per Fi, Ninì Migliaccio per il Npsi e Guido Rossi per Noi Aversani. Ad essi dovrebbe aggiungersi un assessore indicato dai due consiglieri Ncd ex Udc (si fa il nome di Nicola Palmieri (nella foto -fratello del consigliere Domenico), un secondo indicato dall’indipendente Paolo Santulli, un terzo (sottratto a Fi che verrebbe compensata con deleghe assegnate direttamente ad alcuni consiglieri) lo sceglierebbe il sindaco in veste di tecnico. In questo ultimo caso si fa il nome di Carmine Palmiero, sul quale, però, c’è già il veto di Fi, perché Palmiero non potrebbe essere considerato tecnico in quanto secondo dei non eletti nella lista di Noi Aversani.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico