Sant’Arpino

Arresto Di Santo, il manifesto “funebre” di Rinascita Santarpinese

 Sant’Arpino. Con un provocatorio manifesto funebre distribuito nel centro storico del comune atellano, il movimento “Rinascita Santarpinese” annuncia “la morte della legalità e della dignità politica” nel comune atellano.

Nel “manifesto funebre” del sodalizio presieduto da Alessandro Belardo si legge: “Dopo la prematura scomparsa di sorella Legalità avvenuta il 21 dicembre 2013 (giorno in cui fu tratto in arresto il sindaco Eugenio Di Santo) ed in seguito alla manifesta solidarietà al nostro primo cittadino da parte del gruppo consiliare di maggioranza è venuta a mancare anche sorella dignità. Ne danno il triste annuncio Gianluca Fioratti – sindaco F.F.; Salvatore Brasiello – assessore al personale, bilancio, tributi, affari generali; Aldo Zullo – Lavoro pubblici, Urbanistica; Iolanda Boerio – Pubblica istruzione, Pari opportunità; Francesco Brancaccio – Attuazione programma, cultura, trasparenza, regolamenti e statuto; Angelo Lettera – Capogruppo di maggioranza; Andrea Guida – presidente Consiglio comunale; i consiglieri di maggioranza tutti. Non si dispensa dalle dimissioni”.

Un modo provocatorio per denunciare quello che Rs definisce “lo squallore politico in cui versa il comune atellano” e chiedere le dimissioni degli esponenti di maggioranza, e quindi lo scioglimento del civico consesso.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Gricignano, "Uniti" vende le arance della salute per finanziare ricerca sul cancro - https://t.co/QhdJWDvsUU

Furti in abitazioni e bar tra Campania e Lazio: presa una banda di albanesi https://t.co/VXP37D4tU6

San Cipriano d’Aversa, Open Day al Comprensivo “De Mare”. Fondi per “Ambienti Didattici Innovativi” https://t.co/WmKEonrsau

Furti in abitazioni e bar tra Campania e Lazio: presa una banda di albanesi (18.01.19) https://t.co/dwFFfrh9v6

Condividi con un amico