Sant’Antonio Abate - Lettere

Portico, “Sant’Antuono da Festa a Festival” con Enzo Avitabile

 Portico di Caserta. Parte giovedì 23 gennaio il tradizionale appuntamento con la festa di Sant’Antonio Abate a Portico di Caserta.

Tante le novità attese per quest’anno, per una quattro giorni di festa al grido di tradizione, sapori, ritmi e vitalità. Ad aprire il festival giovedì 23 gennaio, alle ore 16, nel centro storico del paese, saranno la sfilata di carri tradizionali e i giochi antichi di strada; seguirà presso la chiesa “San Pietro Apostolo” alle ore 18.00, il triduo liturgico in onore del santo.

Chiude la prima giornata, in piazzaRimembranza, lo spettacolo de I Populani – Canti popolari della colonia serica di San Leucio, cui seguirà l’accensione del ceppo di Sant’Antonio Abate. Quest’anno tutti gli eventi in programma inizieranno nel primissimo pomeriggio con le sfilate dei carri tradizionali e delle pattuglie di Pastellessa.

Tanti gli ospiti attesi nel corso della manifestazione, tra gli altri, venerdì 24 gennaio, A.c.v.s. Simeone (spettacoli di canti e danze tradizionali itinerante) e i Tifatea ( concerto di canti tradizionali della Campania), sabato 25 gennaio F. Calogero e M. Vitale ( World Music Show) e Calatia Ensemble (World Music Live Show), domenica 26 gennaio i Bottisti (Musica e canti popolari della Terra di lavoro) e Portetnica (Musica e canti popolari della Terra di lavoro).

Non mancheranno momenti di dibattito e confronto come in occasione del convegno in programma sabato 25 gennaio, alle ore 18, nell’aula consiliare del comune di Portico di Caserta, dal titolo ” Il recupero della tradizione e le sue contaminazioni”, che vedrà la partecipazione tra gli altri di Enzo Avitabile.

Tra i momenti clou, la domenica mattina ci sarà il tradizionale spettacolo pirotecnico in Piazza Rimembranza. E’ Festa a Sant’Antuono non sarà solo musica, ritmo e vitalità ma anche enogastronomia. Nelle quattro giornate sarà possibile gustare piatti tipici locali all’interno di una location d’ eccezione, che immergerà gli ospiti nella storia del piccolo paese.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico