Italia

Stupra una 30enne e poi la getta dall’auto in corsa: arrestato

 Ancona. Violentò una donna di 30 anni il 13 dicembre scorso e poi la gettò dall’auto in corsa. Un uomo di 40 anni accusato di aver legato al letto e stuprato nella sua abitazione di Longiano, è stato arrestato dopo un mese di indagini.

Dalla sera del 13 dicembre, quando la donna, 30 anni riminese, era stata soccorsa da una pattuglia dei carabinieri di Riccione, è passato poco più di un mese.

Il tempo necessario ai militari dell’Arma per raccogliere elementi utili all’indagine e richiedere un’ordinanza di custodia cautelare al gip del Tribunale di Forlì.

Vittima e aguzzino già si conoscevano e quel 13 dicembre si erano dati appuntamento per passare il pomeriggio insieme a casa del 40enne, a Longiano, in provincia di Forlì-Cesena. È nell’appartamento che si è consumata la prima violenza sessuale.

L’uomo, dopo aver chiuso a chiave la porta, ha legato al letto la donna con una corda. E dopo aver sniffato cocaina ha abusato di lei. Inutile il tentativo della trentenne di fuggire da una finestra o di chiamare aiuto.

Il cellulare le era stato sequestrato dal violentatore. Il secondo stupro è avvenuto in strada quando la donna ha tentato nuovamente la fuga dall’auto del 40enne che la stava riportando a casa.

All’altezza di Riccione, è però riuscita a riprendere il cellulare e ha chiamato aiuto, a quel punto l’uomo l’ha scaraventata fuori dall’auto.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Cerignola, evasione fiscale su vendita pneumatici: arrestato imprenditore - https://t.co/ddIBvBfhdk

Cesa, approvato il bonus idrico per le famiglie in difficoltà - https://t.co/lVGE0O63XX

Napoli, regolamento cimiteriale. Efi: "Lavoratori esclusi dal tavolo di lavoro!" - https://t.co/vVlzG3dfdm

Avvocati Napoli Nord, a un passo dalle elezioni il bilancio del presidente Mallardo - https://t.co/64pQJU0IqK

Condividi con un amico