Italia

Il Senato boccia il decreto Salva-Roma

 Roma. La commissione Affari Costituzionali del Senato ha respinto per parità di voti i presupposti di costituzionalità del decreto cosiddetto Salva-Roma.

Ma ora dovrà essere l’Aula di Palazzo Madama a dire l’ultima parola. A norma di regolamento, infatti, in casi come questo, la conferma della bocciatura dei presupposti di costituzionalità deve avvenire anche in Aula.

Ma questo è molto probabile che non accadrà, visto che la parità dei voti si è raggiunta solo per l’assenza di alcuni senatori del Pd e di Scelta Civica che si erano allontanati al momento della votazione.

“Il nuovo Salva-Roma ha insanabili lacune. Oltre all’etoronegenità di materia, contiene parti di articoli contenuti nel precedente decreto decaduto e dunque non più reiterabili”.

Lo afferma il senatore di M5S, Giovanni Endrizzi, ricordando che il parere favorevole sui presupposti di costituzionalità del Dl sugli Enti locali non ha ottenuto la maggioranza necessaria in commissione Affari Costituzionali del Senato.

La Lega, con Patrizia Bisinella, esprime soddisfazione comunque per il risultato raggiunto in commissione: “E’ grazie alla nostra determinazione che siamo riusciti a far respingere il parere favorevole ai presupposti di costituzionalità del decreto”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Traffico di rifiuti nel Lazio: arresti a Roma, Rieti e Latina - https://t.co/gZndwb1IX2

Incidente su Catania-Messina: 3 morti, tra cui un agente Polstrada - https://t.co/jgIAU8zww5

Pescara, omicidio Alessandro Neri: 6 arresti per droga, armi ed estorsione - https://t.co/JRxv4DZvJG

Bronte, spaccio di droga: 12 arresti in operazione "Sciarotta" - https://t.co/41naJnPEmU

Condividi con un amico