Italia

Cuperlo lascia la presidenza del Pd dopo lo strappo con Renzi

 Roma. “Mi dimetto perché voglio bene al Pd e voglioimpegnarmi a rafforzare al suo interno idee e valori di quellasinistra ripensata senza la quale questo partito semplicementecesserebbe di essere”.

Gianni Cuperlo si dimette dalla presidenza del Pd all’indomani dello strappo con Matteo Renzi durante i lavori in direzione in cui Cuperlo ha criticato la relazione presentata dal sindaco di Firenze.

In una lettera, pubblicata su Facebook, e letta durante la riunione di minoranza alla Camera, l’ex capo della Ficg spiega il motivo del suo dietro front. Dice “di sentirsi allarmato” dalla concezione del partito che ha il segretario Renzi. Spiega che il suo passo indietro non è per rancore, “ma per essere libero”.

“Mi dimetto perché voglio avere la libertàdi dire sempre quello che penso. Voglio poter applaudire,criticare, dissentire, senza che ciò appaia a nessuno come unabuso della carica che per qualche settimana ho cercato diricoprire al meglio delle mie capacità”.

Poi l’attacco diretto al sindaco di Firenze: “Ancora ieri, e non per la primavolta, tu hai risposto a delle obiezioni politiche e di meritocon un attacco di tipo personale”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Aversa, violenza sulle donne: #NonSeiSola incontra studenti e inaugura "Panchina Rossa" - https://t.co/vVt07BiWVP

Energia pulita, Commissione Ue stanzia altri 2 miliardi grazie a emendamento di Caputo - https://t.co/RJZEaQMX5P

Aversa, trasformare la Maddalena in un parco urbano: ecco la proposta - https://t.co/KpnvQw6vY9

Carinaro, la Pro Loco Sant'Eufemia si rinnova: Compagnone eletto presidente - https://t.co/VISeuXZa1J

Condividi con un amico