Italia

Chiesti 18 anni per Preiti, l’autore della sparatoria a Palazzo Chigi

 Roma. Diciotto anni di reclusione è la condanna richiesta dal pubblico ministero Antonella Nespola per Luigi Preiti, l’uomo che il 28 aprile dello scorso anno davanti a Palazzo Chigi mentre si insediava il governo di Enrico Letta, sparò colpi di pistola ferendo quattro carabinieri.

Tentato omicidio plurimo, porto abusivo di arma clandestina e ricettazione, sono i reati contestati all’imputato, 46enne di Rosarno. A decidere sull’istanza del pm sarà il gup Filippo Steidl.

Poco prima della sparatoria davanti a Palazzo Chigi, per la quale Luigi Preiti si trova sotto processo, gli uffici della presidenza del Consiglio ricevettero alcune telefonate anonime il cui senso era: “Dovete aiutare la Calabria, dovete dare soldi alla Calabria”.

L’episodio è emerso oggi nel corso dell’udienza del processo a Preiti, disoccupato calabrese che 28 aprile scorso, giorno di insediamento del governo Letta, fece fuoco davanti a Palazzo Chigi ferendo due carabinieri, uno dei quali in modo grave.

Dagli accertamenti seguiti però non sarebbe emerso nessun legame con l’attentato nè le chiamate anonime sono da considerarsi riconducibili a Preiti. Il processo, con rito abbreviato, è alle ultime battute e potrebbe arrivare a sentenza in giornata.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Aversa, un concerto-aperitivo nella chiesa di Sant'Anna sulle note di Cimarosa e Mozart - https://t.co/GxUKaitMQ3

'Ndrangheta, 24 arresti in Calabria: c'è anche ex deputato Galati - https://t.co/IQrVGVnO5f

Lavoro nero in agricoltura: scoperti 131 irregolari fra Trento e Bolzano - https://t.co/oCG0KNVhV2

Scoperto falso cieco nel Vibonese, denunciati anche due medici - https://t.co/LzxkXJQ4Tt

Condividi con un amico