Gricignano

Puc, proroga di 18 mesi. Aquilante: “Ora lavoreremo con piu’ serenita’”

Andrea AquilanteGricignano. Con la proroga di 18 mesi dei termini per la presentazione del Puc, approvata dal Consiglio regionale della Campania, il Comune di Gricignano potrà operare con maggiore tranquillità su quello che rappresenta uno strumento fondamentale per lo sviluppo urbanistico del territorio.

Nella seduta di fine anno, l’Assise campana, oltre al bilancio di previsione e al differimento del Puc, ha anche prorogato di 24 mesi il Piano Casa. Tirano un sospiro di sollievo, dunque, i comuni che erano in ritardo in vista del prossimo 24 gennaio, scadenza inizialmente fissata per la presentazione del piano. Questi, infatti, rischiavano l’applicazione dell’articolo 9 del Testo unico dell’edilizia che avrebbe determinato un’ulteriore riduzione dell’attività edilizia e una riduzione del gettito tributario. Un “allarme” che era stato lanciato dal professor Alberto Coppola lo scorso 15 giugno, quando il docente universitario illustrò i rischi per 97 comuni casertani ancora non dotati di Puc.

Intanto, il vicesindaco e assessore all’urbanistica, Andrea Aquilante, fa sapere che prosegue l’iter per l’approvazione del piano con l’affidamento, da parte del responsabile dell’ufficio tecnico, architetto Anna Cavaliere, degli incarichi di supporto al Rup, redazione della Vas e indagini geologiche.

“Già in Consiglio – spiega il vicesindaco Aquilante – avevo annunciato l’approvazione di un preliminare di Puc proprio per interrompere i termini di presentazione e rientrare in un’eventuale proroga. Ora, alla luce del differimento di 18 mesi, adotteremo comunque questo preliminare ma con maggiore serenità”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico