Aversa

Trae in inganno ragazzina vicino scuola e la palpeggia

 Aversa. L’ha attirata dietro una vettura e l’ha palpeggiata, ma è stato costretto a fermarsi per le grida della ragazzina che hanno richiamato l’attenzione di alcuni dei molti presenti.

Attimi di terrore all’uscita da scuola, nei pressi della succursale di via Salvo d’Acquisto dell’istituto comprensivo “Antonio de Curtis”, nella mattinata di venerdì.

Secondo una prima ricostruzione (anche se sull’episodio si mantiene il più stretto riserbo per tutelare la privacy della giovane vittima e della sua famiglia) un uomo anziano avrebbe richiamato l’attenzione di una ragazzina, tra i 13 e 14 anni, che frequenta la terza media, fingendo di sentirsi male. La ragazzina si sarebbe avvicinata per aiutarlo e lui si sarebbe portato dietro ad alcune vetture in sosta. Una volta avuta la ragazza a portata di mano, avrebbe iniziato a palparla, come preso da un raptus. La piccola, sebbene sorpresa e sotto shock, avrebbe avuto la prontezza d’animo di gridare riuscendo a richiamare l’attenzione di alcuni dei numerosi presenti. L’anziano, vistosi scoperto, sarebbe scappato.

L’episodio è stato denunziato alla vicina caserma dei carabinieri che, grazie alle indicazioni della ragazzina e di altre persone che erano presenti sul luogo dell’aggressione, avrebbe già individuato e identificato l’uomo che sarebbe stato denunziato alla competente magistratura presso il tribunale di Napoli Nord che nei prossimi giorni dovrebbe decidere come procedere nei suoi confronti.

La notizia di quanto sarebbe accaduto in una strada certamente non centrale, ma nemmeno solitaria, vista la presenza di una scuola e di moltissimi negozi, oltre a bar sempre frequentati, in pieno giorno, ha creato non poco allarme tra le famiglie della zona che qualche mese fa avevano dovuto fare i conti con una baby gang che si dilettava a rubare cellulare e pochi spiccioli a coetanei.

Ora sono tutti in allarme e presso la scuola, da quanto è dato sapere, sarebbe stato fatto circolare un avviso con il quale si invitano i ragazzini, dai dieci ai quattordici anni, a non dare confidenza agli sconosciuti, a non avvicinarsi a loro si si è da soli.

Anche i genitori si sono organizzati tenendo sotto controllo non solo i propri figli, ma anche gli altri ragazzini. In allarme anche genitori e alunni delle altre scuole cittadine, preoccupati del fatto che episodi simili possano ripetersi anche nei pressi dei loro istituti.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Aversa, difese donna incinta da due immigrati balordi: premiato dal sindaco - https://t.co/nOotMy1tma

Casal di Principe, tentano furto in deposito edile: messi in fuga da sorveglianza remota https://t.co/I1xZ4uuj6I

Strage familiare nel Casertano: finanziere uccide moglie e cognata, poi si toglie la vita https://t.co/zXXH8D1Fep

Aversa (CE) - Festa dell'Albero nel Parco Grassia: ha senso? (16.11.18) https://t.co/DkjhynuSXo

Condividi con un amico