Aversa

L’intercultura che si disegna

 Aversa. Il territorio dell’agro aversano protagonista del progetto europeo “X” (I.C.S. Intercultural stories), promosso dall’associazione Patatrac, volto a superare le barriere culturali e i pregiudizi che ostacolano la creazione di una società più inclusiva.

A gennaio sono partiti i laboratori sull’intercultura del progetto “X” (I.C.S. Intercultural stories), promosso dall’associazione Patatracin partenariato con le associazioniStowarzyszenie Tea Club(Polonia) eYoung Partners for Civil Society Development(Romania), che intende rispondere al bisogno di integrazione socio culturale del territorioagroaversano.

Le attività prevedono l’utilizzo di varistrumenti di espressione(lettura, scrittura, fumetto) e sono rivolte agli studenti delLiceo ‘E.Fermi’ di Aversa. Grazie alla collaborazione dellaCooperativa sociale “Samira”, saranno coinvolti nel percorso ragazzi e ragazze di nazionalità straniera (pachistana, africana, egiziana).

L’obiettivo del progetto è quello di lavorare sulpregiudizio, il più delle volte all’origine dei fenomeni di emarginazione e razzismo. Il fine è quello di creare, insieme ai giovani, le basi per unasocietà interculturaleche valorizzi le diversità come ricchezza e non le consideri un ostacolo allo scambio interpersonale.

A maggio, i giovani partecipanti europei (italiani, polacchi e rumeni) si incontreranno ad Aversa per un momento di conoscenza e di confronto sulle attività svolte. Lavoreranno insieme, si scambieranno concretamente competenze ed esperienze ed avranno modo di imparare l’uno dall’altro. Il progetto è finanziato dal programmaYouth in Actiondell’Unione Europea.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Pescara, baby gang aggredisce coppia di fidanzatini: 3 arresti - https://t.co/OgZppKCJCM

Napoli, armi e droga ai Quartieri Spagnoli: arrestato 29enne - https://t.co/732ghjrU8o

Napoli, bomboniere e confetti a forma di pistola - https://t.co/wDe7CKrPrv

Reggio Calabria, traffico di rifiuti speciali: sequestrate 2 aziende, 36 denunce - https://t.co/igVa9rXQdT

Condividi con un amico