Aversa

Deve scontare otto anni, scagionato per vizio procedurale

 Aversa. Doveva scontare ben 8 anni e 5 mesi di reclusione per un cumulo di piccole pene dovute a truffe e ricettazioni, ma E.R., 33 anni, di Aversa, è uscito dal carcere di Bellizzi Irpino, dove era rinchiuso, dopo poco più di un anno.

Il suo difensore, l’avvocato Isidoro Orabona, infatti, ha rilevato che l’ultima condanna divenuta definitiva in ordine di tempo, presso il tribunale di Velletri, aveva un vizio di fatto relativamente al primo grado. Dopo aver proposto l’incidente di esecuzione, il legale aversano si è visto riconoscere l’eccezione e il detenuto è stato scagionato.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Aversa, un concerto-aperitivo nella chiesa di Sant'Anna sulle note di Cimarosa e Mozart - https://t.co/GxUKaitMQ3

'Ndrangheta, 24 arresti in Calabria: c'è anche ex deputato Galati - https://t.co/IQrVGVnO5f

Lavoro nero in agricoltura: scoperti 131 irregolari fra Trento e Bolzano - https://t.co/oCG0KNVhV2

Scoperto falso cieco nel Vibonese, denunciati anche due medici - https://t.co/LzxkXJQ4Tt

Condividi con un amico