Succivo

L’Atellana Volley perde ancora, ma ci sono segnali di crescita

 Succivo. Barcolla ma non molla l’Atellana Volley che, nonostante aver incassato la sesta sconfitta consecutiva per merito dell’Gsa Pallavolo Ariano Asd (campionato Serie D maschile), dà segnali di crescita dopo una prestazione, comunque, positiva.

Il match, terminato 3 a 1 per gli avellinesi, ha confermato l’incapacità degli atellani di non riuscire a mantenere il ritmo dopo i primi 15 punti, una sorta di maledizione se così la si vuol chiamare. Il primo set, terminato 25 a 18 per i padroni di casa, ha visto l’Atellana sempre in avanti, in un’azione ripetuta di cambio palla, fino al 15° punto, successivamente al quale la grinta degli avversari ha prevalso su quella degli ospiti. Nel 2° set l’orgoglio degli atellani è uscito finalmente fuori, vincendo per 25-23, dominando sin dai primi punti.

La squadra di mister Finelli sembrava, ormai, acquisire una certa sicurezza, dimostrando di poter vincere una partita che ormai era a portata di mano. Un arbitraggio, alquanto inconcepibile, però, ha penalizzato i giallo-blu con diverse redarguizioni verbali e formali fomentando la crescita di un nervosismo generale che ha portato, poi, alla sconfitta dei succivesi, perdendo sia il 3° che il 4° set rispettivamente per 25-20 e 25-23. Una gara persa immeritatamente che ha visto l’Atellana Volley dominare per buona parte del gioco. Una sconfitta che fa sangue in procinto della prossima sfida casalinga, datata domenica 15 dicembre, contro la Pol. Fortitudo Campagna, squadra ostica che occupa il 5° posto in classifica con 12 punti.

Una partita decisiva che il sodalizio succivese affronterà a testa alta e con tanto cuore, cercando la prima vittoria stagionale. Per quanto riguarda il settore giovanilele notizie sono sia positive sia negative. Negativo l’esordio delle ragazze dell’under 18 in una difficile trasferta contro l’Asd Volley Caserta.

Una brutta prestazione delle atellane, orfane del talentuoso martello nonché capitano Melania Sapio, che soccombono per ben 3 a 0 (25-17; 25-13; 25-12) nell’arena casertana. Partita che ha visto la squadra di casa avere maggiore convinzione e grinta rispetto alle avversarie, che non hanno saputo controllare l’emozione agonistica.

Tra le giovani allenate da mister Donelli si è distinta il libero Barbara Tessitore, grazie ad una discreta difesa e ad un grande cuore che le ha permesso di supportare moralmente le compagne, credendoci fino alla fine. Possibilità di rifarsi per le ragazze atellane nella sfida di giovedì 12 dicembre contro le gemellate del Volalto di Aversa, sfida comunque non semplice per le succivesi.

Altra storia per le “baby terribili” dell’under 16 che ipotecano la seconda vittoria consecutiva in un match senza storia contro l’Alp Aversa/Corpora Gricignano. Partita in cui il dominio delle atellane è stato totale, assicurandosi una vittoria per 3 a 0 più che semplice visto i parziali (25-18; 25-16; 25-12).

Tra le migliori la centrale Martina Cirotto e la palleggiatrice Valeria Ruffo, giovani promesse del repertorio succivese. Anche le ragazze under 16 affronteranno, come le compagne più grandi, il Volalto Aversa in un ritorno, previsto sempre per giovedì 12, tutto da gustare, visto la condizione ritrovata delle atlete atellane.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico