Succivo

La crisi non molla il Basket Succivo: quinto ko consecutivo

 Succivo. Basket Succivo ancora nel tunnel, a Roccarainola arriva la quinta sconfitta consecutiva. Periodo-no per gli atellani dove gira tutto storto e succede di raccogliere meno di quanto meritato.

A Roccarainola i ragazzi di Barretta gettano il cuore oltre l’ostacolo (e gli infortuni) ma non basta per evitare la sconfitta per 65-49. Un divario bugiardo che non mette in luce quanto di buono fatto dai casertani nella tana di quel Pippo Frascolla già protagonista negli anni tra i ’90 e il 2000 in Lega A1 e A2 con Avellino e Caserta e oggi eterno giocatore-ragazzino alla guida di un gruppo di giovani cestisti in Promozione.

Succivo in piena emergenza di uomini, con i play Barbato V. e Volpe fuori per infortunio e Barbato M. ancora indisponibile, con il solo Campolattano abile e arruolabile in cabina di regia, entra in campo deciso a invertire la rotta delle ultime partite e impatta subito bene nel primo quarto: il gioco di transizione gira a regime e i contropiedi fulminanti di Costanzo danno concretezza all’attacco.

D’Angelo si fa sentire nell’area dei tre secondi mentre Acanfora le dà e le prende come se nulla fosse. Nei padroni di casa Cerullo è una mina vagante e spesso trova buone soluzioni per lo scarico sugli esterni. Agli atellani va il primo round: 12-14 frutto di una gara attenta e accorta. Ma come spesso accade, Succivo si trasforma in Penelope: fa e disfa.

Nel secondo quarto butta all’aria tutto quanto di buono costruito fin lì e mette giù un break negativo da ergastolo: 21-8 con Frascolla che si erge a protagonista della gara. Blackout inspiegabile dei ragazzi di Barretta, richiamati a tutta voce dal coach in panchina. Si esce dal campo intontiti come dopo aver preso un jab sinistro in pieno volto: -10 ma non si va ko. Al terzo quarto Roccarainola sembra poter gestire tranquillamente il vantaggio, per 6 minuti si galleggia sul -11 con frequenti botta e risposta dei due attacchi.

Costanzo conferma il buon periodo di forma risultando il più incisivo dei suoi (16 punti a referto), mentre D’Angelo (14) e Cirotto sfornano la solita quantità industriale di recuperi e rimbalzi. La partita sembra ad una svolta quanto Tornincasa entra e dà uno schiaffo dai sei metri per il +3 che vuol dire Succivo a -8. Sul capovolgimento di fronte Frascolla prende palla e in transizione dà sfoggio di arresto e tiro da 3 che ristabilisce l’ordine delle cose e fa impazzire il palazzetto. Succivo non riesce a scalfire lo svantaggio e col passar dei minuti perde bussola e palloni importanti: Cerullo (17) e Napolitano F. (6) ringraziano. Il tabellone non si schioda dal -10 fino a due minuti dalla fine, quando gli ospiti non ne hanno più e lasciano campo libero alle scorribande dei napoletani, a segno anche con Sorgetti (6) e Napolitano G. (4).

Roccarainola vince per 65-49 e sale a 8 punti in classifica, mentre Succivo resta impantanato al penultimo posto a 2 punti in compagnia di Città di Airola e Promobasket Marigliano, chiude il girone Caiazzo a 0 punti. Ora le ultime due gare prima della sosta natalizia: il 15 in casa arriva Basket Koinè mentre il 22 si chiude l’anno ad Acerra contro l’Akery attuale capolista del girone A.

“Serve immediatamente un inversione di tendenza -ammette il coach Barretta – più per il morale che per la classifica.Le prestazioni delle ultime gare mi hanno confermato che la squadra c’è e forse con meno errori e un pizzico di fortuna in più ora qualche punto in più l’avremmo portato a casa. Ci serva di lezione per crescere, ora serve solo tanto lavoro senza scoraggiarsi perché il campionato è lungo e abbiamo tutti i mezzi per arrivare ad una tranquilla posizione di classifica. Ai ragazzi dico di avere fiducia in sé stessi che i risultati arriveranno”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico