Succivo

Atellana Volley: bene i “baby”, male la prima squadra maschile

 SUCCIVO. Settimana altalenante quella in casa Atellana Volley, che ha visto il settore giovanile trionfare e, allo stesso tempo, quello maschile incassare un duro colpo.

Primo verbo che viene assegnato alle “baby terribili” di mister Andrea Donelli che conquistano i primi tre punti nel campionato under 16 imponendosi per 3 a 1 sull’Icarus Marcianise in un match in cui le due compagini si affrontano per la prima volta nella loro storia pallavolistica. Ritmo lento ma gioco fluido che permette alle atellane di imporsi nel primo set per 25 a 8, senza mai andare sotto pressione. Nervosismo subentrato, poi, nel secondo set, permettendo alle giocatrici di Marcianise di condurre una buona parte di gara e vincendo per 25 a 22. Ultimi due set in cui l’agonismo delle succivesi prevale, conquistando la vittoria finale per 25 a 10 (3° set) e 25 a 18 (4° set).Tra le protagoniste, il martello Martina Cirotto (14 anni) è quella che più si è messa in mostra, risultando efficace ai fini della vittoria.

Un settore, dunque, quello giovanile della “Asd Atellana Volley” che dimostra di essere compatto, creando buone premesse per il futuro agonistico della suddetta società. Premesse ancora non chiare, invece, per il settore maschile che nel campionato regionale di Serie D capitola nuovamente subendo laquinta sconfitta consecutiva.

A vestire i panni del carnefice il Primo Volley Nola, ora seconda in classifica con 14 punti. Una partita iniziata malissimo per i ragazzi di mister Finelli, che, iniziando portandosi in avanti per 3 a 1, finiscono per perdere il 1°set sul punteggio di 25 a 8. Risultato plateale che conferma i limiti di una squadra che ha ancora molto da migliorare.

Secondo set che inizia decisamente meglio per gli atellani portandosi dapprima di 3 punti avanti ma facendosi poi recuperare a metà set, perdendolo 25-17. Partita che comunque risulta essere più viva rispetto alla fase iniziale che vede gli atellani combattere su tutti i fronti, vedendo per lunghi sprazzi pregevoli scambi di palla. Nonostante i mille sforzi, la difesa nolana risulta essere più compatta di quella giallo-blu tanto che il set termina 25 a 16. Una partita che ha visto il palleggiatore Fariano essere impossibilitato nel costruire palla a centro per tutto l’arco dei 3 set, causa ricezione poco precisa, limitando il gioco ai soli posti 4 e 2. Defezione tecnica su cui gli atleti succivesi devono ancora lavorare.

Comunque, al di là del risultato, i ragazzi succivesi hanno dimostrato, a differenza di qualche match precedente, di avere tanto cuore e carattere, speranzosi di raggiungere i primi successi il più presto possibile.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico