Sant’Arpino

L@D chiede le dimissioni del sindaco Di Santo

 Sant’Arpino. “Sant’Arpino Libera@Democratica” di fronte alle “recenti vicende giudiziarie che hanno visto il sindaco Eugenio Di Santo sottoposto a misure cautelari” aveva scelto, stante il particolare momento, un rispettoso silenzio per l’operato della magistratura.

“Ma la lettura del comunicato di ‘Alleanza Democratica’ – spiegano – ci impone di rompere tale silenzio e di dire con chiarezza e fermezza qual è la nostra responsabile posizione politica. Innanzitutto precisiamo che abbiamo tenuto sempre un comportamento istituzionalmente serio, corretto e responsabile. E lo abbiamo già dimostrato in occasione del rinvio a giudizio del sindaco Di Santo per i reati di “abuso di ufficio e omissione di atti di ufficio”.

“Per questo – continuano – siamo rimasti senza parole nel leggere l’improvvido e inopportuno comunicato di ‘Alleanza Democratica’ e rimasti allibiti per l’invito a tenere un atteggiamento responsabile. Condividiamo, invece, che quello di oggi non è il ‘momento delle polemiche né delle strumentalizzazioni ma della responsabilità’. Di fronte a questa pagina nera della vita amministrativa di Sant’Arpino e in nome della responsabilità, politica, al sindaco e alla maggioranza non resta che un coerente e doveroso atto: dimettersi!”.

“Si richiama, infine, – concludono – all’attenzione del Prefetto di Caserta la nota raccomandata del 12 gennaio, inviata anche ai ministeri dell’Interno e della Giustizia, con la quale l’allora gruppo consiliare del Partito Democratico chiedeva l’invio della commissione di accesso, motivato dalla reiterata e persistente violazione della legalità da parte dell’amministrazione Di Santo pertanto ribadiamo dimettevi per l’Onore di Sant’Arpino”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico