Sant’Arpino

Gd: “Con Renzi per un Pd rinnovato e non albergo di trasformisti”

 SANT’ARPINO. Siamo stati tra i primi a partecipare ad una rivoluzione per migliorare e rinnovare il nostro partito e con esso avviare un processo di cambiamento del nostro paese.

Noi Giovani Democratici santarpinesi già da un anno abbiamo costituito un comitato pro-Renzi, uniti in un percorso che ci ha visti impegnati ed appassionati in un crescendo che è culminato con il successo alla segreteria provinciale di Raffaele Vitale. Non possiamo, però, fare a meno di prendere le distanze da quanto avvenuto nella nostra provincia,che è completamente in dissonanza con i propositi e le ambizioni del nostro candidato alla segreteria nazionale Matteo Renzi.
Sarà difficile rinnovare un partito facendo affidamento sulle stesse persone che fino a pochi mesi fa appoggiavano la sponda più conservatrice del partito e si cimentano ora in un farsesco tentativo di riciclarsi sotto l’immagine renziana, ricordiamoci che lo slogan è “rottamare non riciclare”.
Compaiono nelle fila renziane della nostra provincia candidati all’assemblea nazionale esclusi dalla scorsa legislatura per spiacevoli situazioni giudiziarie e responsabili, con la loro connivenza,dell’amaro teatrino che ha visto il circolo del Pd di Sant’Arpino come l’unico in Italia a non essere scrutinato in occasione delle scorse parlamentarie.
Tutto questo ferisce l’orgoglio dei Democratici onesti e rischia di compromettere la passione di chi, per il futuro di questo partito, vede in Renzi la guida per una stagione di vero rinnovamento. Sosterremo nell’area Renzi, il progetto di un Pd che sia davvero rinnovatore e riformatore, un partito che spenda più tempo a preoccuparsi dei problemi reali e non ad esaurirsi in una caccia al consenso, ad ogni costo, che allontana la politica dalla sua vera missione.
Gd Sant’Arpino

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico