Italia

Video choc Lampedusa, Boldrini: “Indegno di un Paese civile”

 Roma. “Il trattamento riservato agli immigrati nel Centro di Lampedusa, documentato nel servizio del Tg2, è indegno di un Paese civile. Quelle immagini non possono lasciarci indifferenti”.

E’ il commento della presidente della Camera, Laura Boldrini, al video andato in onda lunedì sera al Tg2 dove si vedono immigrati in fila e nudi per essere sottoposti alla disinfestazione contro la scabbia. Immagini che ricordano i campi di concentramento e invece arrivano dal centro di accoglienza di Lampedusa.

Sequenze che stanno creando sconcerto e polemiche. “Tanto più perché vengono dopo i tragici naufragi di ottobre e dopo gli impegni che l’Italia aveva assunto in materia d’accoglienza. Quei trattamenti degradanti gettano sull’immagine del nostro Paese un forte discredito e chiedono risposte di dignità”, dice la Boldrini.

Interviene anche il ministro dell’Interno Angelino Alfano: “Accerteremo le responsabilità e chi ha sbagliato pagherà”.

Il video è stato girato con un telefonino dagli stessi migranti. Uno dei quali, Khalid, commenta le immagini. Tra le persone sottoposte al trattamento ci sarebbero eritrei, siriani, ghanesi, nigeriani, kurdi e, pare, anche alcuni sopravvissuti al naufragio del 3 ottobre scorso.

“Cose inaccettabili in uno Stato democratico” afferma il ministro per l’integrazione, Cecile Kyenge. “Anch’io, come il ministro Alfano – dice Kyenge – penso che bisogna intervenire sulle procedure di assegnazione ma anche cercare le responsabilità, chi ha sbagliato deve pagare. È disumano far denudare una persona, la rende una non persona”. “Insomma – insiste il ministro – questo episodio non deve essere lasciato così, bisogna andare fino in fondo”.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico