Italia

Serial killer evade dal carcere durante permesso premio

 Genova. E’ evaso
mercoledì durante un permesso premio Bartolomeo
Gagliano
, 32 anni, con alle spalle una storia giudiziaria di sentenze e
verbali. Considerato “pericoloso” dalle forze dell’ordine, il primo delitto di
Gagliano avviene nel 1981.

In un autogrill dell’autostrada Savona-Genova,
Gagliano uccise la prostituta genovese Paolina Fedi, 26 anni, con la quale
aveva una relazione. Le sfondò il cranio con una pietra e la abbandonò al bordo
della strada.

Arrestato, evade dal carcere nel 1988 durante un permesso. Durante
la latitanza, a Genova, nel febbraio del 1989 , uccise a colpi di pistola la
transessuale Francesco Panizzi e ferì una prostituta. Nel 1990 un’altra
evasione dal manicomio giudiziario di Reggio Emilia, durante un altro permesso.

Gagliano sparò in faccia alla sua compagna. Che riuscì a sopravvivere. Poi si
costituì. Per evadere ancora nel ‘91 e nel ‘94, quando fu accusato del
ferimento di un metronotte a Pietra Ligure, in provincia di Savona.

Agli inizi
della primavera del 2005 è la volta delle rapine. Quattro, ai danni di
supermercati e sportelli postali.

L’ultima risale al 9 maggio 2005.
L’obiettivo: le Poste di Savona. Un colpo da 3.000 euro. Gagliano venne
arrestato e condannato a 3 anni e 6 mesi di carcere.

Ne uscì nel 2006, grazie
all’indulto. Ma la libertà durò appena una settimana. Tornò dietro le sbarre
con l’accusa di estorsione.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico