Italia

Neonato scomparso, negative le ricerche nel cimitero

 ASCOLI. Si sono concluse con esito negativo le ricerche del corpicino del picco Jason, il neonato scomparso a Folignano nel 2011.

A dare il via alle nuove ricerche,l’ultima versione di Denny Pruscino,padre adottivo del bimbo. Secondo l’uomo, a processo presso la Corte d’Assise di Macerata per omicidio e occultamento di cadavereinsieme alla madre del piccolo Katia Reginella,il cadavere del bambino di due mesi sarebbe stato messoin una cassettina di legno,interrata nei pressi del cimitero di Maltignano, vicino all’abitazione di Piane di Morro dove Pruscino e Reginella avevano abitato.

Pruscino e Reginella hanno fornito nel tempouna serie di versioni contraddittorie, si sono accusati a vicenda della morte di Jason.

Il cadavere è statocercato per mesi a Folignano e nei boschi di Casteltrosino dove secondo i primi racconti dei due il corpo, chiuso in un sacco della spazzatura, era stato gettato di notte.

Reginella ha affermato che a uccidereil figlio sbattendolo contro un mobileperché piangeva troppo era stato Denny.

Lui accusa la donna, sottoposta ora ad una nuova perizia psichiatrica,di non aver voluto portare Jason in ospedale. Le ricerche, disposte dalla procura di Ascoli Picenosu richiesta dei difensori di Pruscino, dunque, hanno dato esito negativo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico