Italia

Napolitano: “Parlamento legittimo, riforma elettorale ora imperativo”

 ROMA. “E’ stata la stessa Consulta a rifarsi al Parlamento attuale dicendo che esso stesso può benapprovare una riforma della legge elettorale”.

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano definisce pienamente legittimi gli eletti in Parlamento. All’indomani della sentenza della suprema Corte che ha dichiarato incostituzionale la legge elettorale nelle misure in cui attribuisce il premio di maggioranza alla coalizione vincente e non prevede le preferenze, Napolitano consegna un nuovo monitoalle forze politiche: “una nuova legge elettorale è ora un ‘imperativo”.

Per Giorgio Napolitano, le forze politiche oltre a ribadire il superamento del sistema proporzionale dovrebbero adoperarsi per introdurre alcune modifiche costituzionali come, ad esempio, “la riduzione del numero dei parlamentari e la modifica del bicameralismo paritario”.

“Stiamo parlando – ha spiegato il capo dello Stato di una sentenza della Corte costituzionale che espressamente si riferisce al parlamento attuale dicendo che esso stesso può ben approvare una riforma della legge elettorale”.

Quindi, ha aggiunto il presidente Napolitano, “è la Corte stessa che non mette in dubbio che c’è continuità nella legittimità del Parlamento”.

“Il problema era e resta quello dell’espressione di una volontà politica del Parlamento tesa a produrre finalmente la riforma elettorale giudicata necessaria – ha sottolineato Napolitano – da tutte le parti”.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico