Italia

Letta: “Tasse scese nel 2013, la tendenza continuerà”

 Roma. “Tasse sulle famiglie: nel 2013 son scese e la tendenza continuerà anche nel 2014. Notizia di oggi importante perché si consolidi trend fiducia”.

E’ quanto scrive su Twitter il presidente del Consiglio Enrico Letta. Ieri la Cgia di Mestre aveva reso noto i risultati di un’analisi secondo cui appunto negli ultimi dodici mesi la pressione fiscale per le famiglie è scesa.

E su quella analisi torna anche il vicepremier Angelino Alfano, parlando di una “una bella notizia che noi conoscevamo già. Accolgo pertanto con soddisfazione l’analisi dell’Associazione degli Artigiani che riconosce al Governo l’inversione di tendenza rispetto alla crescita delle tasse, con un risparmio che, per le famiglie, è comunque considerevole. Adesso occorre continuare per fare nel 2014 ancora di più. E’ questo il motivo forte che ci ha spinto a portare avanti il Governo nell’interesse esclusivo degli italiani e il tanto già fatto ci spinge dunque a proseguire in questa direzione”.

”Il trionfalismo del governo Letta-Alfano sulla riduzione delle tasse è la favola di Capodanno alla quale gli italiani non credono piu”’. Lo dichiara in una nota Anna Maria Bernini, vicecapogruppo vicario di Forza Italia-Pdl al Senato. ”Famiglie e imprese, alle prese con i loro incubi quotidiani, sanno fare i conti meglio di certi ministri che col pacchetto di stabilità e il Milleproroghe le hanno sbagliate tutte. E i conti dicono che quel poco di riduzione fiscale limitato a alcune fasce di popolazioneè stato frutto di mesi di insistenza e impegno di Berlusconi e di Forza Italia, quando eravamo al governo. Questa riduzione sarà spazzata via nel 2014 dalle misure del governo Letta-Alfano con la prevista stangata di oltre 2 miliardi di euro su proprietari e inquilini con il conseguente crollo di valore degli immobili e la condanna del settore immobiliare a un’ulteriore, drammatica recessione. Invece di raccontare frottole in tweet e interviste, Letta e i suoi ministri spieghino agli italiani perché la Tasi, sparite le detrazioni, pesera’ piu’ della vecchia Imu. Altro che Letta-Babbo Natale!”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico