Home

Il Napoli trionfa 4-2 all’Olimpico contro la Lazio: doppietta di Higuain

 Il Napoli sbanca l’Olimpico battendo la Lazio4-2 e risalendo in classifica atre punti dalla Roma e asei dalla capolista Juventus.

A decidere a favore dei partenopei il posticipo del lunedì della 14esima giornata della Serie A è una doppietta di Higuain, dell’ex biancoceleste Pandev e di Callejon nel finale. Lazio a segno con un’autorete di Behrami ed una prodezza di Keita.

La Curva Nord dei laziali, dopo il sit in all’esterno dello stadio per protestare contro il prolungato fermo della polizia polacca di una trentina di tifosi laziali, sceglie di rimanere “muta” prima della gara, senza striscioni e senza cori pro-Lazio. Poi il silenzio viene rotto dai soliti slogan razzisti del tipo “Vesuvio lavali col fuoco”.Un coro, in realtà,durato solopochi secondi, poco prima dell’ingresso in campo delle due squadre, con lo speaker dello stadio che ha tentato di coprirli alzando il volume della musica.

La cronaca. Lazio aggressiva nei primi venti minuti e Napoli in affanno. Ma il match si sbocca al 23′ con una gran percussione di Higuain, che di tecnica e velocità insacca Marchetti per la rete del vantaggio partenopeo. Nemmeno il tempo di esultare che, nel capovolgimento di fronte, su cross laziale, Behrami, in una mischia in area,si rende protagonista di un’autorete carambolesca: 1-1 e palla al centro. Il Napoli reagisce e al 37′ va di nuovo in gol ma a Higuain è segnalato un fuorigioco. Il primo tempo finisce in parità.

Nella ripresa, al 5′, in mischia Goran Pandev sorprende Marchetti e sigla l’1-2. Esultanza polemica del macedone nei confronti dei suoi ex tifosi e di Lotito.Il Napoli dilaga a al 26′ Higuain, in contropiede, prende palla e trafigge Marchetti.

VIDEO

A questo punto, Benitez decide di coprirsi e inserisce Dzemaili per Pandev, fischiatissimo dai suoi ex tifosi. Al 30′ ammonito Britos: salterà il prossimo match con l’Udinese. Al 39′ passerella meritata per Higuain: al suo posto Mertens. Al 42′ un’altra disattenzione difensiva del Napoli permetta a Keita di accorciare le distanze. Come al solito il Napoli soffre nel finale ma al 45’Callejon va in rete, servito da Mertens.Finisce 4-2: erano cinque anni che gli azzurri non vincevano all’Olimpico.

Al termine contestazione dei tifosi laziali che hanno “salutato” i biancocelesti con bordate di fischi. I calciatori hanno sostato sotto il settore occupato dallo zoccolo duro della tifoseria laziale per qualche minuto con la Nord che intonava il coro “fuori le palle”. Poi la squadra è rientrata negli spogliatoi mentre i supporter cantavano “forza Lazio alè”.

Interviste. Gonzalo Higuain è raggiante per la doppietta contro la Lazio. “Partita importantissima per restare più vicino possibile alla vetta. – ha detto – Sono felice per i gol. Nervoso perché non segnavo da tempo? No, ero tranquillo per la fiducia del mister e dell’ambiente. Possiamo dare di più? Sì, ma manca molto per la fine del campionato; possiamo migliorare, ma non dimentichiamo che abbiamo cominciato un nuovo corso”.

“Siamo ancora al 75%. – ha detto il tecnico degli azzurri Benitez- Era un match difficile, ma abbiamo dimostrato intensità e carattere. Il campo era brutto; non era facile il controllo palla. Fare quattro gol fuori casa è importante. Higuain? Ho avuto un faccia a faccia anche con lui; può fare la differenza. Ha fatto una buona partita; ha aiutato la squadra in fase di possesso. L’idea di gioco è fondamentale, non si tocca. Dobbiamo recuperare il livello tattico delle precedenti partite. Sei punti dalla Juve? Pensiamo partita dopo partita: ora è la Roma a essere più vicina”.

Pandev: “Esultanza polemica? Sanno tutti con chi ce l’avevo: con Lotito. Sappiamo come è finita la mia storia con la Lazio. Era importante vincere dopo 3 sconfitte, in un campo difficile come questo. Tre punti importantissimi. Mazzarri mi vuole all’Inter? Sto bene a Napoli, ho un altro anno di contratto. Se devo cambiare preferisco andare all’estero”.

La classifica della Serie A dopo la 14esima giornata: Juventus 37 punti, Roma 34, Napoli 31, Inter e Fiorentina 27, Verona 22, Genoa 19, Milan, Atalanta, Lazio e Parma 17, Torino e Udinese 16, Cagliari 15, Sassuolo 14, Livorno, Chievo e Bologna 12, Sampdoria 11, Catania 9.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico