Gricignano

Rivelazioni pentito, Taglialatela chiede commissione d’accesso

Marcello TaglialatelaGricignano. Il deputato di Fratelli d’Italia, Marcello Taglialatela, ha presentato un’interrogazione al ministro dell’Interno, Angelino Alfano, chiedendo l’eventuale invio della commissione d’accesso a Gricignano dopo le rivelazioni del pentito Orlando Lucariello, …

… che ha tirato in ballo i sindaci alla guida del Comune negli ultimi 25 anni, ossia l’ex sindaco Andrea Lettieri e l’attuale Andrea Moretti, ritenendoli “a sua disposizione”.

Nella sua premessa, il parlamentare ricorda che, con decreto del Presidente della Repubblica del 2 agosto 2010, fu disposto lo scioglimento del Consiglio comunale di Gricignano a seguito di attività giudiziarie ed investigative che evidenziarono situazioni di diffusa illegalità riconducibili a forme di condizionamento e di infiltrazione delle locali consorterie nei confronti degli amministratori dell’ente”.

In base alla relazione prefettizia, furono riscontrate “forme di ingerenza da parte della criminalità organizzata, che compromettono la libera determinazione e l’imparzialità degli organi elettivi, il buon andamento dell’amministrazione ed il funzionamento dei servizi con grave pregiudizio per lo stato dell’ordine e della sicurezza pubblica”.

Poi il deputato sottolinea: “Al termine della gestione commissariale, e in seguito alla costituzione della nuova giunta comunale, il neoeletto sindaco Andrea Moretti, su richiesta della commissione straordinaria, ha prorogato nell’incarico di capo dell’ufficio tecnico l’ingegnere Ernesto Palermiti, con un contratto di collaborazione della durata iniziale di dodici mesi, poi ridotti a sei, poi dimessosi in data 17 giugno 2013 per contrasti con il sindaco ed il vicesindaco. Palermiti ha dichiarato di aver subito alcune pressioni, riferendo, tra l’altro, di una gestione amministrativa, con molti lati oscuri”.

A questo punto, Taglialatela scrive delle dichiarazioni dell’ex boss Lucariello fornite durante un’udienza del processo ‘Il principe e la scheda ballerina’, che vede imputato l’ex sottosegretario Nicola Cosentino. “Il pentito Orlando Lucariello, ex capozona dei Casalesi a Gricignano, Succivo e Orta di Atella, – scrive il parlamentare nella sua interrogazione – ha svelato alcuni retroscena riguardanti la politica gricignanese a partire dal 1993, spiegando che i due sindaci che si sono alternati nel corso degli anni, ovvero Andrea Moretti (attualmente in carica) ed Andrea Lettieri, fossero indicati da lui e stessero a sua completa disposizione. Secondo quanto riportato da diversi organi d’informazione, Lucariello, durante le sue deposizioni, avrebbe esplicitamente dichiarato: ‘Moretti e Lettieri sono da sempre i politici cui faccio riferimento. Se governano da tanti anni, è perché li ho fatti sempre votare per ottenere appalti. Sono di sinistra ma a noi non è mai interessato il colore, ma solo che fossero a nostra disposizione’. Inoltre, il pentito avrebbe fornito dettagli circa l’assegnazione di appalti ad alcune ditte collegate a famiglie camorristiche della zona”.

Taglialatela, dunque, chiede al ministro “se sia informato dei fatti esposti” e “quali iniziative intenda assumere, alla luce delle citate dichiarazioni, con riferimento alla gestione del comune di Gricignano di Aversa, se nel caso disponendo l’invio di una commissione di accesso agli atti”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico