Caserta

“Le acque della Reggia”

 Caserta. Sabato 28 dicembre, nell’ambito dell’apertura straordinaria di “Una Notte al Museo”, iniziativa promossa dal Mibact, verrà riproposto, nella Cappella Palatina del Palazzo Reale di Caserta, l’adattamento teatrale delle lettere di Luigi Vanvitelli…

… dal titolo “Le acque della reggia …Acqua che viene… acqua che va…”, di Roberta Ventrella, con la regia di Patrizio Ranieri Ciu. Considerata la notevole affluenza di pubblico dello scorso 30 novembre vi saranno due repliche: una alle ore 20 e l’altra alle ore 22. Eccezionalmente per la serata del 28 dicembre è stato deciso dal Ministero della Cultura che l’ingresso al Museo dalle ore 20 alle 24 sarà libero e gratuito.

Lo spettacolo, promosso dalla Ventrella Edizioni con la Soprintendenza Bapsae di Caserta e Benevento, con il patrocinio del Comune di Caserta Assessorato al Turismo Spettacoli e Grandi Eventied in collaborazione con l’associazione Ali della mente e Teatro Fabbrica Wojtyla, si avvale della presenza della Grande Orchestra Reale , costumi di Alchimia e coreografie curate da Arianna Giovannetti con il corpo di ballo della scuola Centro Danza & Fitness. I testi elaborati da Roberta Ventrella, tratti dal libro “Reali Delizie, Itinerario Storico-artistico in Campania Felix”, sono integrati dalla fedele ricostruzione delle lettere originali di Luigi Vanvitelli al Fratello Urbano scritte dal 1751 al 1768 e da monologhi aggiunti di Patrizio Ranieri Ciu.

Le musiche, rigorosamente d’epoca, sono affidate alla Grande Orchestra Reale che accompagnerà la ricostruzione dei balli di corte coreografati da Arianna Giovannetti nei quali si succederanno dame e cavalieri vestiti dalla sartoria Alchimia di Caserta. L’opera si concentra sui lavori di progettazione e realizzazione dell’Acquedotto Carolino che, dalla sorgente del Fizzo ai piedi del Taburno, portava l’acqua alla sommità della Cascata del Monte Briano della Reggia di Caserta ed in particolare della costruzione dei “Ponti della Valle”.

Particolari richiami della vita di corte saranno messi in scena attraverso il Corteo Realeche inviterà il pubblico presente a seguirlo nella Cappella Palatina dove incontreranno la figura di Luigi Vanvitelli che li aggiornerà sull’andamento dei lavori. Protagonista simbolico dell’evento è l’acqua e il suo movimento nella Campania Felix.

L’organizzazione si avvale del contributo della dottoressa Annamaria Gaudiano e della redazione di “QuiCaserta”, media partner dell’evento. Grande novità della serata, grazie alla dottoressa Vega De Martini direttrice del Museo della Reggia che ha coordinato l’evento e permesso la realizzazione della mostra, e alla dottoressa Emilia Ruggiero responsabile della Biblioteca Palatina, consisterà nell’ esposizione all’interno della Cappella Palatina delle lettere originali autografe di Luigi Vanvitelli oggetto dei testi della rappresentazione.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico