Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Messa per l’ambiente al Santuario di Casapesenna

 Casapesenna. Una iniziativa che nasce dalla sinegia del presidente nazionale di FareAmbiente, Vincenzo Pepe, …

… del coordinamento regionale della Campania di FareAmbiente, guidato dall’avvocato Francesco della Corte, e di tutti i coordinamenti provincialicon l’efficace organizzazione del laboratorio di FareAmbiente Casapesenna, guidato da Leonardo Piccolo che, nonostante il suo faticoso impegno di responsabile regionale della comunicazione del movimento, ha voluto, con forza e dedizione, estendere l’emozionante cassa di risonanza emozionale di questo evento a tutta la regione Campania. E’ la Giornata dell’Albero, giunta alla sua quinta edizione, chevede coinvolti molti laboratori di FareAmbiente Campania ed alcuni di altre regioni, che si sono dati appuntamento al Santuario “Mia Madonna e Mia Salvezza” di Casapesenna – San Cipriano d’Aversa per divulgare un sentimento di etica ambientale ed anche per piantare, come negli anni scorsi, degli arbusti all’interno del giardino del Tempio.

Quest’anno si procederà alla piantumazione sia degli alberi donati dal Corpo forestale dello Stato, per i quali il movimento ringrazia il comandante Capasso ed il commissario Scudieri, sia di alcune pawlonie (chiamato in gergo alberi della principessa), arbusti pregiati che hanno un alto potere drenante e purificante del terreno, avendo radici molto lunghe ed estese.

L’obiettivo della Giornata dell’Albero è sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza del patrimonio arboreo e boschivo mondiale ed italiano al fine di tutelare ed incrementare il patrimonio boschivo, contrastare efficacemente i dannosi rivolgimenti climatici evitando, così, preventivamente, l’espandersi del dissesto idrogeologico, problematica molto attuale nella nostra regione. Ciascuno dei laboratori presenti porterà con sé degli alberelli che saranno piantati, anche nei giorni seguenti presso le scuole e i comuni aderenti all’iniziativa.

Dopo la santa messa, prevista alle ore 12, durante la quale vi sarà un offertorio con prodotti dell’agricoltura autoctona della nostra Regione, il responsabile giovanile di FareAmbiente Campania, Domenico Napoletano, leggerà alcuni passi religiosi che esaltano i valori cristiani della natura e dell’ambiente, per manifestare il ruolo attivo che i giovani di Terra di Lavoro in primis e di tutta la Campania, vogliono avere quali protagonisti nella tutela effettiva dell’ambiente, della salute e della vita.

In questa occasione l’avvocato Della Corte chiederà pubblicamente a Papa Francesco di visitare il territorio dell’agro aversano, “non solo terra di camorra ed immondizia – dice – ma anche, e soprattutto, patria di tante persone oneste e laboriose che hanno voglia di riscattarsi e dimostrare in modo tangibile la loro voglia di legalità, affinchè un suo intervento possa rappresentare ancor di più, agli occhi del mondo, l’indiscutibile volontà di riscatto di un popolo tanto mortificato”.

Il coordinatore regionale di FareAmbiente Campania, affiancato dai coordinatori provinciali e dai componenti dell’esecutivo regionale, Gennaro Caserta, Vincenzino Sbrescia, Mauro Pusceddu, Annibale Pascale, Eustachio Voza, Giuseppe Colopi, Claudio Mallardo, Antonio Vitale, Pasquale Grasso, Candida Cannoletta, Pasquale Colella, Vincenzo Lucente, Angela Ferrara, Pasquale Franco e tutti gli altri, allestiranno uno stand dimostrativo all’esterno del santuario per divulgare l’idea di un approccio ambientale basato sull’etica, sul rispetto dell’ambiente inteso come tutto ciò che ci circonda ed in applicazione dei principi cardini alla base dello sviluppo sostenibile e del vivere sociale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico