Napoli Prov.

Anniversario scomparsa don Antonio Belardo: il commiato di Barbato

 Carinaro. Discorso di commiato letto dal priore della Congrega Sant’Eufemia,Giuseppe Barbato, in occasione dei solenni funerali del primo padre spiritualedon Antonio Belardo, parroco di Carinaro, scomparso un anno fa (1989/2010).

Eccellenza reverendissima, sacerdoti, diaconi, accoliti, familiari e fedeli carissimi,

oggi celebriamo la Pasqua del nostro caro Don Antonio Belardo, parroco emerito di Carinaro e primo padre spirituale della Congrega S. Eufemia di Carinaro, qui nel Santuario di Maria SS.Assunta della Sua Casandrino. Don Antonio Belardo nasce a Casandrino (NA) il 5.11. 1936. Ordinato sacerdote il 1 luglio 1962 da S. E. Antonio Teutonico, Vescovo di Aversa. Dopo essere stato educatore presso il Seminario Vescovile di Aversa è stato distaccato come Vice Parroco presso la Parrocchia SS. Salvatore di Casal di Principe. Dal 1968 al 1989 è stato Parroco della Parrocchia di San Nicola in Aversa. E dal 17 luglio 1989 Parroco di Carinaro successe a Monsignor Don Gennaro Morra dove ci resterà fino al 24 ottobre 2010.E spentosi il 24 dicembre 2012 alle ore 20.00

Sotto la sua direzione parrocchiale, sono accaduti eventi molto importanti per la vita religiosa e sociale di Carinaro: nel 1990 l’atterraggio e l’accoglienza nel Campo Parrocchiale Sportivo “S. Eufemia” di Papa Giovanni Paolo II, la nomina Episcopale di S. E. Crescenzio Sepe nel 1992, poi, si sono sviluppate due ordinazioni sacerdotali quella di Don Antonio Lucariello e di Don Giuseppe Marino, come pure un diacono permanente il prof. Marco Di Tomassi e un accolito Antonio Beatolui. E’ stato,nel 1995, il primo Padre Spirituale della neonata Congrega di Sant’Eufemia ed ha fatto la prima vestizione dei Confratelli della Congrega S. Eufemia il 25 maggio 1997. Si è reso promotore dei vari pellegrinaggi a Rovigno d’Istria e a Lourdes. Abbiamo fatto la raccolta di fondi per i profughi del Kosovo, era il 1999, come pure,organizzammo assieme la raccolta per i terremotati di San Giuliano di Puglia dove perirono 16 bambini e la raccolta dei sopravvissuti al tremendo tzunami del 26 dicembre del 2004.
Il 21 gennaio del 2001 abbiamo festeggiato l’80 compleanno di Mons. Gennaro Morra,Venerato Parroco di Carinaro(1953/l989) e in quell’occasione vi fu l’annuncio della nomina a Cardinale di S. E. Crescenzio Sepe e nei giorni successivi è stato co-promotore della Sua festa di accoglienza. In occasione del XVII° Centenario del Martirio di S. Eufemia(303-2003) volle celebrare il centenario e sempre nel 2003 vi fu la S. Visita Pastorale di S. Ecc. Mons. Mario Milano, Vescovo di Aversa.Con Lui abbiamo fatto restaurare le edicole votive durante i lavori del Giubileo del 2000 che hanno interessato la nostra Chiesa Parrocchiale.
Abbiamo posto la statua di Padre Pio,nel1996, sempre con Lui, la statua della Madonna Immacolata nel 1997 all’ingresso di Carinaro. Come pure nel 2003 la statua di San Francesco al ponte “Cangiano” e la maestosa S. Croce nel rione chiesa. Nel 2006 alla festa di nomina del cardinale ad Arcivescovo di Napoli fu sempre protagonista. La Via Crucis nel Cimitero. E tante altre iniziative come la Tragedia di S. Eufemia,il Presepe Vivente, la Passione e Morte di N.S. Gesù Cristo con tutti noi.
E’ stato docente di discipline religiose in varie scuole. Era socio onorario della Pro Loco “S. Eufemia “ di Carinaro.L’ultima gioia, Don Antonio, l’ha vissuta e condivisa con i suoi cari e tutti noi nel luglio scorso quando ha celebrato il 50° anniversario della sua ordinazione presbiterale. Riposi in Pace.

26 dicembre 2012

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico