Campania

Racket, imprenditore in coma dopo pestaggio: sei arresti

 Napoli. Sei giovani, tra i 19 e i 29 anni, sono stati arrestati per estorsione ai danni di imprenditori di Quarto (Napoli) per conto del clan camorristico Polverino.

Sarebbero i responsabili del pestaggio subito, lo scorso 30 ottobre, da un imprenditore edile del posto, Luigi Polverino, 45 anni, rimasto in coma fino a pochi giorni fa, quando si è risvegliato. Durante la stessa serata fu gambizzato Vincenzo Abate.

Tra gli arrestati Gennaro Pagano, 27 anni, ritenuto il presunto capozona dei Polverino a Quarto. L’indagine, denominata “Colpo grosso”, riguarda il racket imposto dai Polverino alle sale giochi e ai centri scommesse della zona.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico