Caiazzo - Castel Morrone - Piana di Monte Verna - Castel Campagnano - Ruviano

Castel Morrone, Pd: “Pasticcio Tarsu, calcoli sbagliati per conguagli”

 Castel Morrone. Ha dell’incredibile il pasticcio combinato dall’Amministrazione comunale capeggiata da Pietro Riello, che in questi giorni sta provvedendo al recapito delle bollette di conguaglio della tassa rifiuti per l’anno 2013 ma con l’applicazione errata della vecchia tariffa in vigore nell’anno 2012.

Il sindaco con questo grosso pasticcio sta seriamente rischiando di far pagare un conguaglio indebito ai contribuenti morronesi che in realtà hanno già pagato più del dovuto, per l’anno 2013, in favore del Comune. Infatti da quest’anno, con l’agognata riduzione della tariffa Tarsu a seguito dei maggiori accertamenti iscritti a ruolo per 120mila euro, i cittadini potevano finalmente ottenere un cospicuo risparmio che invece vedono svanire per colpa di un clamoroso errore dell’ente comunale.

A difesa dei cittadini è intervenuto immediatamente il consigliere Aniello Riello, del Partito Democratico, che chiede un celere intervento del sindaco e dell’amministrazione comunale per rimediare a questo ennesimo errore commesso a danno dei cittadini, che hanno già sin qui corrisposto somme in esubero, per le quali dovranno essere rimborsati, e che ora corrono anche il rischio di effettuare ulteriori esborsi di denaro se non verranno adeguatamente e tempestivamente informati del pasticcio combinato.

Partito Democratico – Castel Morrone

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico