Aversa

Wi-Fi e fibra ottica, approvato progetto con fondi Piu Europa

 Aversa. Approvato dalla giunta comunale di Aversa il progetto – affidato all’ingegnere aversano Gianfranco Palmiero – per realizzare la rete internet senza fili (wi-fi), mediante la quale sarà possibile implementare anche il servizio di videosorveglianza, che in un’ottica di tecnologia e legalità, consentiranno di offrire servizi in rete, …

… migliorare le comunicazioni, abbattere costi delle stesse e implementare la sicurezza mediante videocamere ad altissima definizione.

“Fondi europei – spiega il consigliere Nico Nobis – pari a 500mila euro per realizzare questo imponente lavoro erano disponibili, ed inspiegabilmente inutilizzati, sin dal 2009, per cui è importante evidenziare che detta somma non sarà prelevata dalle tasche dei cittadini, così come richiesto da alcuni, forse pretestuosamente, per una simile attività in occasione dell’approvazione del bilancio di previsione, e consentirà di portare la città di Aversa al passo con l’evoluzione e la civiltà”.

Il progetto ‘Piu Europa Aversa’ si pone l’obiettivo di riqualificare lo spazio socioeconomico ed ambientale della città attraverso il miglioramento dei sistemi urbani. “Questo intervento – spiega ancora Nobis – riguarda, in particolare, il centro storico di Aversa, in quanto riconosciuto come luogo di funzioni culturali e centro commerciale naturale, e pertanto carico di valori interpretati dal vivere civile. Si tratterà di un concreto e fondamentale contributo alla rivitalizzazione del tessuto urbano ed alla diffusione della legalità e della sicurezza, quali presupposti alla propensione dei cittadini nell’avviare attività e legami produttivi in ambito urbano, alla rivitalizzazione del tessuto e delle funzioni del centro storico della città, e quindi anche del sistema di attori presenti sulla scena dell’economia locale come produttori di servizi o come commercianti ed artigiani, unitamente alla messa in sicurezza dai rischi della microcriminalità e del vandalismo in ambito urbano”.

Il progetto ha come obiettivi fondamentali: la realizzazione di una rete di diffusione multimediale ad accesso pubblico sul territorio, per consentire la fruizione dei contenuti del Portale Informativo cittadino e di Internet; la realizzazione di un sistema centralizzato di videosorveglianza, costituito da telecamere localizzate in punti nevralgici del centro storico, con sala di controllo nel Comando di Polizia Municipale; In tal modo, si intende fornire un nuova percezione alla cittadinanza dell’ambiente urbano che, in quanto centro residenziale, commerciale e culturale, lo renda attrattivo e garantisca la sicurezza ai flussi di utenze diverse che quotidianamente vi affluiscono.

Prevista la realizzazione di un anello di cavo fibra ottica, esteso per una lunghezza di circa 8 chilometri sul perimetro del centro storico cittadino, al fine di ottenere una infrastruttura per il collegamento di tutti i siti di interesse e soprattutto per futuri utilizzi in ambito cittadino, come ad esempio: collegamento tra Municipio e altri soggetti come Università, Polizia municipale e Biblioteca comunale in fibra ottica con accentramento ed abbattimento di costi telefonici e internet.

In linea generale, sarà possibile sfruttare e far tesoro della rete in fibra ottica che verrà realizzata per abbattere gli attuali costi collegando tutte le sedi cittadine in una rete unica ma soprattutto avere servizi che pochissimi altri enti in Italia attualmente possono annoverare.

L’anello in fibra ottica gira praticamente all’interno del perimetro identificato dall’Area Piu Europa (via Roma, Via Diaz, Via Corcione, Via Di Giacomo, Piazza Duomo, Piazza Marconi, Piazza Crispi, Via Costantinopoli, Via Belvedere). Le aree interessate dalla copertura oltre quelle percorse dall’anello sono: piazza San Domenico, piazza Savignano, via Seggio, piazza Municipio, piazza don Diana, piazza Principe Amedeo, piazza Vittorio Emanuele III. Previsti circa 50 punti di servizio (telecamere + wi-fi) lungo le strade cittadine.

Nobis commenta: “A parte la personale soddisfazione nel sapere che presto avremo una città più innovativa e tecnologica, oltre che più sicura anche per quanto si sente accadere nelle notti della movida aversana, sento di lodare il sindaco Sagliocco per aver creduto fortemente nel progetto ed aver profuso tutto l’impegno necessario per dare finalmente un senso ai 500mila euro che attendevano da molti anni di essere utilizzati per lo scopo per il quale erano stati stanziati”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico