Aversa

Mcs, nascono “Gli Angeli di Adele”

 Aversa. La New Dreams, il sodalizio normanno presieduto da Donato Liotto, ha tenuto un incontro con un gruppo di persone che dal 29 dicembre si occuperà di promuovere la “campagna di sensibilizzazione” davanti alle parrocchie di Aversa, e non solo.

Iniziativa volta a sostenere Adele Iavazzo, la giovane aversana colpita da Mcs (sensibilità chimica multipla). Il progetto, ideato dalla New Dreams, è intitolato “La stanza di Adele. Due sono gli obiettivi: raccogliere fondi per Adele, provare a dare dei segnali “forti” sul territorio affinché si sappia cos’è la Mcs, un male “oscuro” e sconosciuto ai più. L’iniziativa ha il sostegno del vescovo Angelo Spinillo, della Diocesi aversana e di tutti i parroci delle parrocchie presenti sul territorio.

All’incontro, oltre a Liotto, erano presenti Federica Barbato, 22 anni, Annachiara Andreozzi, 22, Rossella Liguori, 22, Giuliana Ciriello, 22, Giusi Stabile, Giuseppe Andreozzi e Giuseppe Iavazzo, fratello di Adele. Scopo dell’incontro quello di pianificare e ottimizzare al meglio l’iniziativa in essere, e cercare di “inglobare” anche tutte le altre iniziative meritorie messe in atto da tante altre persone, associazioni, etc. Unire tutte queste iniziative e dare un’unica “voce” e un unico appello: sostenere Adele e far conoscere la Mcs. Chi volesse partecipare in sinergia con la New Dreams può inviare mail associazionenewdreams@gmail.com. Le locandine del progetto verranno distribuite già da lunedì 23 in tutte le parrocchie e verranno consegnate ai responsabili di Ascom, Confesercenti e Aversa Normanna, che provvederanno a distribuirle tra i loro associati.

“Ho incontrato ragazzi giovanissimi, tra cui alcuni cari amici, miei coetanei. – spiega Liotto – Una ‘nota di merito’ la voglio fare proprio a questi giovani, sono encomiabili. Un esempio anche per noi adulti. Fortunatamente in giro di persone come loro ce ne sono tante. Ora questo gruppo ha anche un nome, ‘Gli angeli di Adele”, al quale spero che possano aderire tante altre persone èer collaborare assieme ad una causa nobile. Ringrazio di nuovo tutti coloro che ci sostengono. Un grazie di cuore, a nome di Adele, lo voglio fare ai parroci. Il loro apporto è sicuramente un aspetto importante”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico