Aversa

Mcs, “La Tersicore” danza per Adele

 Aversa. Settima edizione di «In punta di piedi», spettacolo di danza in beneficenza del Centro Studi Danza «La Tersicore», che quest’anno ha scelto di dare vita ad «una speranza per Adele».

Adele, 34 anni, è affetta da una rara malattia, la Mcs (Sensibilità chimica multipla) che non è riconosciuta dal nostro sistema sanitario pubblico. Da quasi tre anni è costretta a vivere da sola in casa perché è allergica e intollerante all’aria che respira e a quasi tutti gli alimenti. Tutto quello che è contaminato dalla chimica rappresenta un pericolo per la sua esistenza.

«Adele, nonostante tutto ciò, – afferma Angela Iavarone, direttrice de La Tersicore – non è intollerante alla vita». Una speranza per lei arriva da Dallas, dove, probabilmente, con delle terapie mirate, c’è la possibilità di avere dei miglioramenti. I costi per affrontare il viaggio, la permanenza e le cure sono alti e Adele non riesce a far fronte a tutte le spese necessarie. Da qui l’idea di dedicare lo spettacolo di quest’anno alla giovane donna. Appuntamento il 17 dicembre prossimo, alle 20, presso il Teatro Metropolitan, con il patrocinio del comune di Aversa.

Due i momenti dello spettacolo presentato dal corpo di ballo della scuola aversana: «Ballet for life» con musiche dei Queen, Bizet, Minkus e Adam; «Napule è» con musiche di autori vari. In entrambi i casi le coreografie sono di Angela Iavarone e Matilde Pagano. «In punta di piedi» è uno spettacolo di danza il cui ricavato, come avviene ogni anno per la settima volta, verrà devoluto in beneficenza.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico