Aversa

Mcs, la New Dreams avvia campagna di solidarietà per Adele

 Aversa. L’associazione New Dreams, presieduta da Donato Liotto, si è incontrata in forma privata con il vescovo di Aversa Angelo Spinillo.

Liotto ha chiesto, e ottenuto, di incontrare il pastore della Diocesi in merito alla “campagna di sensibilizzazione” che colpisce le persone affette da Mcs (Sensibilità chimica multipla) al fine di avere il sostegno non solo del vescovo ma dell’intera comunità per la raccolta fondi a favore della giovane aversana, Adele Iavazzo, colpita da Mcs. Il vescovo ha immediatamente garantito l’appoggio delle Diocesi, e suo personale, per tutte le iniziative svolte dalla New Dreams e miranti alla raccolta fondi, soprattutto quelle iniziative tese a rendere “visibili” tutti gli ammalati colpiti da questa grave patologia. Obiettivo: fare in modo che il Ministero della Salute riconosca come malattia rara la Mcs.

“Voglio ringraziare Sua Eccellenza il Vescovo, per aver accettato di incontrarmi subito e, soprattutto per aver accettato tutte le mie richieste. Si è impegnato e autorizzerà tutte le chiese e i parroci, a partire dal 29 dicembre, e questo, fino a tutto il mese di gennaio, e anche oltre, ad esporre una locandina o un manifesto fornito dalla New Dreams e a mettere dei gazebo all’esterno delle parrocchie per raccogliere fondi a favore di Adele. Inoltre, i parroci, durante o al termine delle sante messe, potranno invitare i fedeli e sensibilizzarli a tendere ‘Una Mano Tesa per Adele’ e a dare piccoli contributi a piacere. Ricordo che questi soldi occorrono per far effettuare il viaggio a Dallas presso un centro Mcs specializzato ad Adele. Il vescovo ci ha concesso anche il patrocinio morale della Diocesi e di questo lo ringrazio a anche a nome di tutti gli ammalati affetti da Mcs. Il ‘pensiero’ di Adele è soprattutto questo: rendere visibili gli ‘Mcs’ tutti e in ogni dove”. Al vescovo Liotto ha consegnato la poesia scritta da lui per Adele, intitolata “La stanza di Adele” (nella foto allegata). “Un modo, anche se simbolico, – spiega Liotto – per far sapere a tutti che il nostro amatissimo vescovo è entrato nella ‘stanza di Adele’, la sostiene e le concede la sua benedizione”.

 Liotto ha anche ottenuto il sostegno anche delle associazioni dei commercianti: l’Ascom, nella persona del presidente Franco Candia, la Confesercenti di Caserta, nella persona del presidente Maurizio Pollini. Altro sostegno è quello della squadra di calcio dell’Aversa Normanna e di questo ringrazio il presidente Giovanni Spezzaferri e l’ad Alfonso Cecere. “Oltre al sostegno e appoggio – continua Liotto – del quindicinale Nero su Bianco e di Pupia.tv. Grazie a loro è venuta alla luce la vicenda umana ma, aggiungerei, disumana di Adele e degli ‘invisibili’ affetti da Mcs”.

“Con tutte queste persone, associazioni, – conclude – sto valutando e studieremo tante iniziative mirate. Per ora posso solo dire grazie a tutti. Un ringraziamento particolare lo faccio al nostro presidente onorario Domenico Ciaramella”.

Articoli correlati

Sensibilita’ chimica multipla, Adele a “L’Indignato Speciale” di Antonio Arduino del 25/05/2013

Mcs, una speranza per Adele lontana fino a Dallas: appello ai lettori di Antonio Arduino del 30/09/2013

Mcs, Adele chiede aiuto per cure all’estero di Stefania Arpaia del 5/10/2013

Mcs, la città si mobilita per Adele di Antonio Arduino del 16/10/2013

Mcs, il vescovo Spinillo scrive al ministro della Salute di Antonio Arduino del 23/10/2013

Mcs, una “dolce speranza” per Adele di Antonio Arduino del 26/10/2013

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico