Napoli Prov.

Il Volleyball Aversa batte i pugliesi della Lacaita Torricella

 AVERSA. Poteva sembrare una partita facile ma in casa della Exton Volleyball Aversa si era consapevoli che non lo sarebbe stata.

Nonostante tutto, la squadra del presidente Di Meo è riuscita a conquistare tre punti sull’ostico campo del Lacaita Torricella battendo 3-1 (21-15; 21-25; 30-28; 29-31) il sestetto pugliese. Francese e compagni, forti anche del neo acquisto Giuseppe Scialò, grazie ai tre punti conquistati sabato scorso prendono il largo in classifica con venti punti, a più sei sulle seconde in classifica Natura Energie Lagonegro e Caseificio Di Nucci, entrambe a quota quattordici. Il successo in terra pugliese, dunque, si rivela di fondamentale importanza.

Ai fini della classifica, ma anche per il morale. Il Lacaita Torricella, infatti, ha lasciato gestire in modo tranquillo i primi due set alla squadra di coach Nappa che ha realizzato i primi due punti del primo set con Scialò. A Rispoli il block-out del 6-8 al primo time – out tecnico, con due lunghezze conservate anche nel secondo con un punto segnato a muro da Falanga ed un buon gioco realizzato dalla Exton Volleyball Aversa che si aggiudica il primo set. Il secondo set somiglia molto al primo.

Dopo un punto a punto iniziale spezzato da Montò sul 4-6, il sestetto normanno va in vantaggio al primo time – out tecnico (5-8) grazie ad un ace di Scialò. La squadra di coach Nappa continua a macinare punti ed al secondo time – out tecnico è a più quattro con il punto del 12-16 firmato da un vero e proprio colpo di testa di Montò. A chiudere il secondo set a favore del sestetto normanno è De Sarlo il cui attacco termina out. Nel terzo set, la Exton Volleyball Aversa cala e permette al Lacaita Torricella, imbattuto tra le mura amiche, di giocarsi il tutto per tutto con un punto a punto finale che aggiudica la terza frazione di gara alla squadra di coach Parisi sul 30-28.

Quello pugliese è un ritorno temporaneo. O Almeno sembra. Francese e compagni, infatti, sono in vantaggio sia al primo che al secondo time – out tecnico, rispettivamente per uno e quattro punti. Poi il Lacaita Torricella ritorna e si affida a Marzo e Galasso sulle bande che riportano la squadra in partita lottando fino al 29-31 finale firmato da Giacobelli a muro che consente alla Exton Volleyball Aversa di vincere seppur soffrendo e non disputando una gara tra le migliori finora giocate.

Per fortuna, tra le fila normanne sembrava tutto in conto, come conferma l’opposto Giuseppe Scialò: «Immaginavo di non dover sottovalutare il Lacaita Torricella – dice – ma in realtà si è rivelata una gara più difficile del previsto perché i pugliesi hanno lottato su ogni palla come, credo, faranno tutti con noi. Avremmo potuto chiudere prima la gara, però l’importante è aver conquistato tre punti che fanno ben sperare per il futuro».

Scialò spiega, poi, la scelta di vestire la maglia della Exton Volleyball Aversa: «Il Presidente Sergio Di Meo – aggiunge – ha un progetto molto importante, che punta in alto e decisamente lungimirante. Questo mi ha fatto scegliere di vestire la maglia normanna e sono molto felice di essere un giocatore di questa squadra».

Ed a proposito del Presidente, è lui ad analizzare il match di Torricella: «E’ stata una gara al cardiopalma – commenta Sergio Di Meo – forse la peggiore prestazione della squadra finora. Vincendo in un campo così ostico abbiamo dato un altro segnale al campionato. I ragazzi non devono assolutamente rilassarsi e queste prestazioni non devono più ripetersi perché la squadra ha tutte la capacità per imporsi». «Nessuno deve credere – conclude il massimo dirigente normanno – che anche con il grande acquisto di Scialò questo sia un campionato già vinto da noi. Solo con il lavoro, la costanza e la determinazione da parte di tutta la squadra possiamo ottenere risultati».

Convinto che contro il Lacaita Torricella non sia stata una partita tra le migliori anche l’allenatore in seconda Luigi Bracciano che conclude: «Certamente sull’andamento del match hanno influito il lungo viaggio e il nuovo assetto tattico della squadra. Tuttavia, abbiamo raccolto tre punti importanti riuscendo a reagire anche nei momenti di difficoltà con la consapevolezza di dover lavorare in settimana per tornare a disputare il prossimo derby con la Tya Marigliano come noi sappiamo e possiamo fare».

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico