Aversa

Festa dei Popoli, il vescovo inaugura albero della fratellanza

 Aversa. Riprende il cammino di “Festa dei Popoli”, evento della diocesi di Aversa giunto alla terza edizione intitolata “Fra diversità e accoglienza, un cammino di speranza”.

Una festa “di colori, suoni, sapori, tradizioni, ma anche di conoscenza, scambio, amicizia, fratellanza e condivisione” che si sviluppa in un percorso itinerante di appuntamenti per poi culminare nella manifestazione conclusiva programmata per il 4 maggio prossimo. In prossimità del Natale, lunedì 16 dicembre, alle ore 18, nella chiesa cattedrale di Aversa,il vescovoAngelo Spinillo inaugurerà l’Albero della Fratellanza.

La partecipazione alla celebrazione eucaristica è aperta a tutti e vedrà la partecipazione degli istituti scolastici che hanno raccolto l’invito ad elaborare pensieri sul tema dell’accoglienza e della diversità. Ideato e realizzato dagli studenti del Liceo Artistico “Giordano” di Aversa, sotto la guida dell’arch. Umberto Panarella e del prof. Angelo Pellegrino, l’Albero della fratellanza e dell’integrazione ha previsto la sola utilizzazione di materiali poveri e di recupero, con prevalenza di legno, carta e acciaio. In particolare, le lamine di acciaio che caratterizzano la cuspide e formano la stella cometa furono realizzate dal noto scultore napoletano Annibale Oste (1942-2011) in occasione dell’Ultima Festa di Pedigrotta a Napoli e poi utilizzate per la scenografia del Premio Bianca D’Aponte (Teatro Cimarosa di Aversa).

Le decorazioni, poi, sono composte dalle esercitazioni grafiche degli studenti, abilmente traforate per creare effetti luminosi. La spirale in oro realizzata in carta tende ad accentuare la verticalità dell’opera mentre le centinaia di mani sospese ai fili, che recano messaggi di integrazione e fratellanza tra i popoli, sono state disegnate dagli allievi delle scuole aderenti al progetto.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico