Aversa

Ambiente e solidarietà, in campo la “De Curtis”

 AVERSA. Ancora impegni per l’Istituto Comprensivo “De Curtis” di Aversa, protagonista nella giornata del 30 novembre di ben due incontri di grande impegno e prestigio.

Nella mattinata, infatti, l’istituto è stato punto di sosta per la staffetta della legalità organizzata dalla Uisp, con momento conclusivo al teatro Politeama di Napoli dove c’era il ministro dell’Ambiente, Orlando, per presentare l’intero progetto Ecopneus.

Gli organizzatori, insieme all’inviato di “Striscia”, Luca Abete,sono stati ben lieti di passare il “testimone”, un cilindro simbolo di quanto sia possibile il riciclo dei rifiuti,alla dirigente scolastica, professoressa Olga Iorio, e all’assessore, Ninì Migliaccio, in rappresentanza del sindaco Giuseppe Sagliocco. Erano presenti Vincenzo Manco, presidente nazionale Uisp, Ivo Capone, presidente comitato regionale Campania, Piero Giani, presidente comitato provinciale Uisp, e il presidente del consiglio d’istituto, Roberto De Gennaro.

Non è mancata una calda accoglienza da parte dell’istituto, infatti hanno fatto da cornice al singolare momento tanti alunni dell’istituto, che con l’ausilio di due animatori e alla presenza dei tanti passanti incuriositi, si sono cimentati in canti e balli.

Una comunicazione ufficiale di ringraziamento alla dirigente Iorio per la breve ma intensa, colorata, simpatica e, soprattutto, educativa tappa è giunta dal professor Piero Giani, presidente comitato provinciale Uisp Caserta. Nel pomeriggio, invece, un gruppo di alunni, in rappresentanza dell’intero dell’Istituto, è stato protagonista di una performance che, come al solito, per sobrietà e qualità, ha riscosso grande successo.

“Gara di solidarietà”, questa la manifestazione nella quale sono state coinvolte le quattro scuole statali di Aversa e quella del seminario, alla presenza dell’arcivescovo Giovanni D’Aniello, del vescovo Angelo Spinillo, del sindaco Sagliocco, dei dirigenti delle istituzioni interessate e tanti genitori e alunni. La performance dell’istituto “De Curtis” è consistita in un saggio di danza preparato brillantemente dal gruppo di lavoro: insegnante Antonietta Addeo, docenti Floriana Guida, Annunziata Iacolare e Giuseppina Santoro.

Alla professoressa Lidia Gallo va il plauso per la preparazione della presentazione dell’Istituto che, per i tempi imposti dal comitato organizzativo, non è stata esaustiva, se consideriamo le svariate e diversificate attività che si svolgono e che vedono la scuola come centro non solo di cultura, ma anche di risorse.

Si riporta il commento di un ospite alla manifestazione, in riferimento alla performance dell’istituto comprensivo “De Curtis”: “Modello di chiarezza per sublimare il candore adolescenziale e le qualità umane e sociali trasmesse da una scuola che non si ripiega su se stessa, rifiutando l’autoreferenzialità, ma che punta all’eccellenza, considerandola insita al suo standard”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico