Trentola Ducenta

Griffo: “La citta’ e’ pulita e con percentuali altissime di differenziata”

 TRENTOLA DUCENTA. “La città che mi onoro di amministrare è pulita ed ordinata e l’elevato grado di civiltà dei cittadini di Trentola Ducenta unito al loro alto senso civico hanno consentito il raggiungimento di percentuali altissime di raccolta differenziata, che oggi si attesta oltre il 77%”.

Esordisce così il Sindaco di Trentola Ducenta, Michele Griffo, per fare chiarezza sulla questione dello sversamento illecito di rifiuti che ha interessato alcuni siti periferici della città. “Mi preme precisare, inoltre, che Trentola Ducenta, nell’ambito di quello che è il fenomeno dello sversamento illegale dei rifiuti, è vittima della scelleratezza dei criminali ambientali, nessuno dei quali finora è risultato essere residente nella nostra città, che compiono sul nostro territorio i loro atti vandalici e, comunque, l’Amministrazione comunale ha provveduto all’installazione di impianti di videosorveglianza per controllare i siti più soggetti al fenomeno. Tale precisazione si rende indispensabile atteso che la recente notizia dell’arresto di due persone che sversavano rifiuti nella zona di confine tra Trentola Ducenta e San Marcellino e la denuncia di altre 13 oltre all’individuazione di quattro imprese collegate a tale attività illecita unite ad altre che riferiscono della presenza di accumuli di rifiuti nelle zone periferiche potrebbero offrire all’esterno un’immagine distorta della nostra città e dei nostri cittadini e lasciar immaginare un paese sporco ed i suoi cittadini incivili”.

L’Amministrazione comunale al fine di eliminare situazioni di degrado ed accumuli di rifiuti che avrebbero potuto essere presi di mira da criminali ambientali senza scrupoli ha provveduto direttamente alla bonifica di alcune aree. “Tra queste aree c’è proprio il sito attenzionato dai Carabinieri per la presenza di cumuli di rifiuti – spiega il sindaco – che, già in precedenza, era stato oggetto delle attenzioni dell’Amministrazione comunale che aveva avviato le procedure per la bonifica, poi avvenuta, con una spesa di oltre 40.000 euro, per evitare che situazioni di accumulo di rifiuti potessero in qualche modo scoraggiare i cittadini, rallentare la raccolta differenziata ed offrire l’occasione, ai soliti criminali ambientali, di generare dei roghi”.

E proprio in questa direzione, e cioè quella di adoperarsi per rimuovere i cumuli di rifiuti presenti nelle zone di periferia, va la lettera che il sindaco Griffo ha inviato, qualche giorno fa, ai Ministri dell’Interno, della Salute, dell’Ambiente e dell’Agricoltura.

“Con una spesa minima – scrive tra l’altro Griffo ai vari Ministri – si potrebbero ottenere risultati ottimali sia dal punto di vista dell’immagine che da quello della tutela della salute pubblica, senza contare che sarebbe un segnale forte di speranza per i cittadini delle nostre terre. Rimuovendo i rifiuti abbandonati – aggiunge – si restituirebbe, infatti, un aspetto ‘normale’ alle nostre periferie, si ripristinerebbero le condizioni igienico ambientali ottimali e si sottrarrebbe la ‘materia prima’ a chi appicca il fuoco ai rifiuti, incidendo in maniera positiva anche sul fenomeno dei roghi”. “Infine – conclude Griffo – vorrei rivolgere un sentito ringraziamento all’Arma dei Carabinieri per il meritorio lavoro che stanno effettuando per contrastare i crimini ambientali ed a salvaguardia della salute pubblica”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico