Santa Maria C. V. - San Tammaro

Sversamenti abusivi, l’amministrazione usa il pugno di ferro

 SANTA MARIA CV. Pugno di ferro in materia ambientale. E’ quanto promette una delibera di giunta municipale che fornisce indirizzi programmatici per lo sversamento dei rifiuti e per la tutela del territorio.

L’atto approvato dall’esecutivo guidato dal sindaco Biagio Di Muro impone a tutti gli uffici comunali di mettere in atto iniziative concrete di prevenzione e di controllo del territorio. In particolare, si prevedono: vigilanza e repressione dei fenomeni di vandalismo, sversamento illecito e abbandono dei rifiuti; controllo dei servizi ambientali; controllo delle attività edilizie e della pianificazione urbanistica; controllo delle attività commerciali, artigianali e produttive; monitoraggio delle componenti ambientali; controllo dell’impianto Stir; miglioramento della qualità della raccolta differenziata; riduzione della produzione dei rifiuti; incentivazione delle pratiche del riuso.

“Il monitoraggio del territorio – spiega l’assessore all’Ambiente Donato Di Rienzo – deve assicurare al Comune la possibilità di avere piena conoscenza delle azioni di smaltimento. I vari settori comunali, pertanto, predisporranno iniziative di controllo di tutte le attività soggette alla propria competenza, affiancando e completando la vigilanza istituzionale del comando di polizia municipale”.

A titolo esemplificativo, dovrà essere previsto un rigido controllo sull’attività edilizia (anche per i lavori eseguiti in casa), con obbligo per i cittadini e le imprese di indicare la destinazione dei materiali di risulta dei lavori eseguiti. Saranno, poi, intensificati i controlli nei casi in cui gli stessi soggetti dichiareranno che i lavori eseguiti non danno luogo a rifiuti.

“L’ufficio commercio e la polizia amministrativa – spiega l’assessore al Commercio Carlo Troianiello – svolgeranno costanti azioni di controllo sulla regolarità dello smaltimento dei prodotti e rifiuti da parte delle attività commerciali, artigianali e dei pubblici esercizi. La tutela ambientale è una priorità per tutti”.

Allo stesso modo, sarà verificato il rispetto della norma che impone il ritiro degli elettrodomestici usati quando se ne vende uno nuovo. Attraverso la verifica dei contratti e delle modalità dello smaltimento, sarà possibile anche arrivare alla tracciabilità del rifiuto, contenendo lo sversamento abusivo di carcasse di elettrodomestici lungo le strade e in aree pubbliche e private. Controlli saranno effettuati anche su attività artigianali particolarmente a rischio, alle quali la legge impone modalità di smaltimento particolari (meccanici, elettrauto, gommisti, parrucchieri, elettricisti, idraulici, ecc.).

“La tutela della salute e dell’ambiente – dichiara il sindaco Di Muro – è fra le linee di indirizzo programmatico prioritarie di questa amministrazione ed è giusto che tutti facciano la loro parte. Il rispetto delle regole deve essere finalizzato al contenimento del fenomeno dello sversamento abusivo, all’aumento della percentuale di raccolta differenziata, al corretto smaltimento dei rifiuti da parte di tutti i cittadini e di tutte le categorie produttive”.

“Il rispetto delle regole – conclude l’assessore Di Rienzo – vale per tutti. E tutti devono contribuire a lasciare un ambiente migliore alle giovani generazioni. Lo stesso impegno deve essere profuso da tutti gli ingranaggi della macchina comunale”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico