Marcianise - Capodrise - Portico - Recale - Macerata Campania

Droga, polizia arresta pusher “itinerante”

 MARCIANISE. Nella tarda serata di sabato, la sezione antidroga della squadra mobile di Caserta, diretta dal vicequestore Alessandro Tocco, nell’ambito degli incessanti servizi finalizzati al contrasto dello spacco di stupefacenti nel capoluogo, …

… che registra una fisiologica impennata in coincidenza dei fine settimana, ha arrestato in flagranza di reato per spaccio e detenzione di stupefacenti Donato Bucciero, 44 anni, di Marcianise. In particolare, i poliziotti, mentre erano in servizio di pattuglia lungo il viale Carlo III°, notavano Bucciero, a bordo di una Fiat 500, che velocemente si dirigeva verso il centro del capoluogo.

Poiché l’uomo è noto per i suoi precedenti per reati inerenti gli stupefacenti, i poliziotti decidevano di pedinarlo discretamente. I sospetti trovavano riscontro quando Bucciero, giunto in via Roma, nei pressi di un locale pubblico, affiancava al marciapiede la sua vettura lasciando salire a bordo uno sconosciuto.

Uno dei poliziotti impegnato nel servizio di osservazione, a sua volta, a piedi, si avvicinava al veicolo e notava distintamente la consegna di una banconota a Bucciero che, dopo avere raccolto qualcosa da sotto il sediolino, la consegnava al passeggero. Questi, poi, e si allontanava velocemente, seguito dall’investigatore che, bloccatolo, gli rinveniva indosso un involucro contenente sostanza risultata essere cocaina per un peso di circa mezzo grammo, acquistata per la soma di 50 euro.

Nel frattempo il collega rimasto a bordo della vettura di servizio riprendeva l’inseguimento di Bucciero, ancora ignaro dell’intervento dei poliziotti, segnalando ad una seconda pattuglia la direzione intrapresa dell’uomo che, ritornato sul viale Carlo III°, veniva fermato e trovato in possesso di altri 11 involucri, occultati sotto al sediolino lato guida, contenenti la medesima sostanza.

Molto probabilmente si accingeva a consegnare ad altri consumatori le dosi, confermando come i “pusher” ormai adottino una strategia più accorta per sfuggire ai controlli delle forze di polizia, evitando di spacciare in uno stesso posto ma, come rilevato in occasione dell’arresto di un altro spacciatore operato dalla squadra mobile nei giorni scorsi, recapitando a destinazione le dosi ai loro “clienti”, a seguito di preliminari contatti.

Inoltre, indosso al giovane veniva rinvenuta la somma di 800 euro, sicuro provento di precedente attività di spaccio, mentre la perquisizione locale eseguita presso il suo domicilio permetteva di sequestrare un bilancino di precisione, evidentemente utilizzato per il confezionamento delle dosi.

Peraltro, mentre i poliziotti si trovavano nell’abitazione di Bucciero due ignari “clienti” bussavano al suo citofono, non essendo riusciti a contattarlo telefonicamente, evidentemente perché appena scovato dalla polizia.

Bucciero veniva arrestato per spaccio e detenzione di circa 6,5 grammi di cocaina e associato alla casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico