Lusciano

Infanzia e anziani, Ambito C7 chiede finanziamenti

Nicola Esposito LUSCIANO. “L’Ambito C7 è in procinto di richiedere finanziamenti a valere sul ‘Programma nazionale servizi di cura all’infanzia e agli anziani non autosufficienti’”.

Per questo motivo abbiamo convocato due tavoli di concertazione, inerenti altrettante aree, che si terranno il 21 novembre”. Così il coordinatore Ernesto Di Mattia presenta gli incontri con sindacati, rappresentanti istituzionali, operatori dei servizi sociali e terzo settore, che si terranno nella sala giunta del Comune di Lusciano e verteranno sui seguenti argomenti: dalle ore 9.30 alle ore 11 – area anziani; dalle ore 11.30 alle ore 13 – area prima infanzia. L’Ambito C7, con Lusciano capofila, comprende i seguenti comuni: Parete, Trentola Ducenta, San Marcellino, San Cipriano D’Aversa, Villa Literno, Villa di Briano, Casal di Principe, Frignano e Casapesenna.

“Dopo la presentazione del nuovo piano di zona – sottolinea l’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Lusciano, Domenica Inviti – vogliamo ulteriormente confermare la volontà dell’Ambito di rivolgere la sua attenzione ai territori, garantire i livelli essenziali di assistenza ed attuare politiche in linea con l’Europa”.

“Il Programma nazionale servizi di cura, contenuto nel Piano di Azione e Coesione (Pac), ha stanziato oltre 200 milioni di euro ai Comuni della Campania per progetti legati all’infanzia e agli anziani non autosufficienti – ha spiegato il primo cittadino di Lusciano Nicola Esposito – Obiettivo dell’intero coordinamento istituzionale dell’Ambito C7 è quello di potenziare l’offerta dei servizi sul territorio per gli anziani e la prima infanzia. Per la Campania, infatti, sono stati previsti 214 milioni, di cui 118 per l’infanzia e 96 per gli anziani”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico