Lusciano

Abategiovanni: “La minoranza usa mezzucci diffamatori”

 LUSCIANO. Nel notare una forma di illazione e strumentalizzazione da parte di Petrillo, Mottola, Cantone, Fattore e Granieri, tutti componenti della minoranza consiliare, …

… in rapporto ad una registrazione telefonica in cui compare il nome del sottoscritto, peraltro senza alcuna rilevanza legale, è doveroso da parte del sottoscritto evidenziare che tale risposta è stata ampiamente data sugli organi di informazione.

Ancora, considerando che tutta la vicenda è assolutamente priva di rilevanza giuridica in quanto al sottoscritto non è stata contestata alcuna condotta illecita, e constatando che ogni buona Amministrazione può subire attacchi pretenziosi, diffamatori e denigratori da una minoranza che intende far politica solo con mezzucci diffamatori e che non si rassegna alla sconfitta elettorale, l’Amministrazione di cui mi onoro di far parte, nel tentativo di condurre costoro sulla retta via ha già attuato una serie di misure cautelari, tra cui l’Istituzione di un “Osservatorio Comunale per la lotta contro la illegalità”, organismo composto tra l’altro dal Prefetto, da un Magistrato della Procura, un Magistrato della Dda, il Comandante dei Carabinieri di Lusciano, il Commissariato di Pubblica Sicurezza, i Comandanti Prov.li della Guardia di Finanza e Guardia Forestale e, naturalmente, non ne fanno parte gli assessori ed i consiglieri comunali in quanto si ritiene che i controllati non possono essere controllori; ancora, l’Istituzione di un “Premio alla legalità”; ancora, la costituzione di un Delegato alla legalità; ancora, l’obbligatorietà del Comune di Lusciano nella costituzione di parte civile quale “persona offesa” in tutti i reati contro la Pubblica Amministrazione; ancora l’adesione all’Associazione Antimafia “Antonino Caponnetto” ed a tutte le Associazioni che lottano contro le illegalità di qualsiasi natura. Scusate se è poco.

Tanto è la risposta a tali meschine e bieche illazioni sulla persona del sottoscritto ed i tentativi di gettare fango su una Amministrazione che Lusciano attendeva da anni.

Inutile dire che, persistendo la cosa, ogni ulteriore richiesta “artata”, sarà considerata una vera e propria diffamazione alla persona che costringerà il sottoscritto ad adire le vie legali a tutela della propria immagine, i cui proventi economici saranno devoluti ai cittadini meno abbienti del Comune di Lusciano.

Augusto Abategiovanni

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico