Italia

Per la grillina Pinochet diventa “Pino Chet”, il web la deride

 ROMA. Ennesimo “scivolone”
per i senatori del Movimento 5 Stelle. Dopo la “difesa” del kamikaze della
strage di Nassirya da parte di una senatrice grillina, Sara Paglini cerca il distingue dalle dichiarazioni della collega
ma cade in un errore grossolano e, immediatamente, derisa dal web.

Sul suo
profilo Facebook, la Paglini si è spinta ad un parallelo con gli orrori
del generale e dittatore cileno Augusto
Pinochet
, che sull’account della senatrice diventa ‘Pino Chet’.

La gaffe
non sfugge agli utenti dei social network, né tantomeno all’ironia di chi lo ha
letto. Immediato il tam tam di tweet e retweet che si sono divertiti a prendere
in giro la senatrice.

La più sarcastica è Assunta Giamè che elenca i “grandi
miti della senatrice M5S” storpiandone ovviamente i nomi: “Chet Guevara,
Bracco Bama, Napo Lee Tano, Al Mirante.

Al pari di Twitter, anche Facebook si
scatena e fioccano commenti quali “meno male che Pino Chet”, “che poi Chet si
chiamava Giuseppe, Pino era per gli amici”, “E Polpet no?”, “Buonasera… prendo
un Pino Chet con ghiaccio”.

E via così. Il post era stato rimosso poco dopo, ma
ormai la rete aveva già “memorizzato” tutto.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico