Italia

Lavitola, pena dimezzata in Appello

 NAPOLI. Dimezzata
la pena per Valter Lavitola.

L’ex
direttore dell’Avanti è stato condannato in secondo grado a un anno e 4 mesi di
reclusione per estorsione ai danni dell’ex premier, Silvio Berlusconi.

In primo grado, Lavitola era stato condannato a
2 anni e 8 mesi. Riconosciute le attenuanti generiche. La corte d’Appello di
Napoli ha inoltre multato Lavitola per 600 euro, disponendo anche la cessazione
della custodia cautelare il prossimo 2 dicembre e quindi la scarcerazione se
non detenuto per altra causa.

I magistrati hanno accertato che Lavitola
provò a chiedere al Cavaliere la somma di cinque milioni di euro per mantenere
il silenzio sull’inchiesta di Bari che ipotizzava un giro di escort intorno
allo stesso Berlusconi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico