Esteri

Cina, a otto anni muore di tumore ai polmoni

 PECHINO. Una
bambina di otto anni è morta in Cina per un tumore polmonare.

La piccola ha
il triste primato di essere stata la più
giovane vittima di neoplasie causato dallo smog. La bimba dello Jiangsu, che si
è ammalata di cancro ai polmoni dopo avere trascorso tutta la sua breve vita
vicino a una strada trafficata, dove ha respirato ogni tipo di polveri e
particelle inquinanti.

Secondo i medici dello Jiangsu Cancer Hospital, a
ucciderla è stato proprio lo smog. In particolare il Pm 2,5 in grado di
penetrare in profondità nell’albero respiratorio.

L’emergenza smog è una
costante in Cina, ricorda ilSouth China Morning Post. Solo a Pechino –
riporta il quotidiano – le morti per tumore ai polmoni sono aumentate del 56%
dal 2001 al 2010, e un quinto di tutti i pazienti oncologici è colpito da un
carcinoma polmonare.

Nella capitale cinese, nel 2010 questa neoplasia è
diventata la prima causa di morte per cancro negli uomini e la seconda nelle
donne.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico