Napoli Prov.

Trasporto pubblico, le proposte dell’associazione GiM

Giovani in Movimento per CesaCESA. L’associazione “Giovani in Movimento per Cesa” porge all’attenzione dell’assessore Giovan Battista Romeo la proposta di ampliamento della rete di trasporto pubblico Ctp nell’area comunale di Cesa.

La proposta protocollata al Comune di Cesa è la seguente: 1) Proporre alla Compagnia Trasporti Pubblici di Napoli di ristabilire il servizio di trasporto tra i Comuni Atellani, con la famosa “T65 Città Atellane”. La seguente tratta, oltre a collegare tutti i comuni Atellani, interessa il territorio comunale in molte tratte (via Marini, via Marconi, via Bagno, via Garigliano, via Turati, via Primo Maggio, via Matteotti, via Berlinguer, via Martiri Atellani). La tratta, include anche le tappe della stazione ferroviaria e l’ospedale Moscati di Aversa, la stazione ferroviaria Sant’Antimo-Sant’Arpino e l’ospedale di Frattaminore. 2) Il potenziamento della tratta T45 – Aversa-S.Antimo-Giugliano (stazione metrò).

L’unica fermata attuale di questa tratta a Cesa è in Viale Kennedy. Potenziando questa tratta potremmo avere altre due fermata: via Marconi; e Corso Umberto. In questo modo si può raggiungere la stazione metropolitana, e la stazione ferroviaria. “Abbiamo valutato queste proposte – fanno sapere dal sodalizio – per cercare di dare un reale supporto a chi non ha possibilità di raggiungere università, scuole e ospedali”.

L’associazione “Giovani in movimento per Cesa” è iscritta all’agenzia delle entrate e all’albo comunale di Cesa delle associazioni. Il direttivo è composto dai soci fondatori: Eugenio Oliva, Antonio Borzacchiello, Nicola Mangiacapra, Ivan Marino, Francesco Ferrante, Nicola Eramo e Francesco Salvatore Coniglio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico