Caserta

Violenza sulle donne, il 30 novembre intesa per Osservatorio comunale

 CASERTA. “Sconfiggere la violenza sulle donne sembra impossibile, se solo si guardano alle tante donne uccise anche quest’anno, che si aggiungono a quelle quotidianamente maltrattate, spesso nel silenzio di tanti, oltre che delle stesse vittime.

Ciò che serve, oltre le leggi e i decreti, è un cambiamento culturale, a Caserta come altrove. Per questo, con la nostra amministrazione, ci siamo fatti promotori di un percorso che deve vedere ciascuno al fianco dell’altro all’insegna di una cultura che deve essere fondata su due parole chiave: prevenzione e educazione. Fin da piccoli e adolescenti, i giovani di oggi che sono cittadini del domani devono imparare a riconoscere ‘il femminile’ e anche a non nutrire gli atteggiamenti di insofferenza e insufficienza che sono alla fonte della mancanza di rispetto nei confronti delle donne”.

Così il presidente del Consiglio comunale, Gianfausto Iarrobino, presenta l’iniziativa che si svolgerà sabato 30 novembre, alle ore 10.30, nell’aula consiliare di Palazzo Castropignano in occasione della “Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne”.

Il dibattito, sul tema “Violenza contro le donne: obiettivo zero” precederà la sottoscrizione di un’intesa “per la costituzione di un Osservatorio comunale contro la violenza sulle donne”, con l’intento di costituire una rete informativa allo scopo di prevenire e reprimere il fenomeno, che coniugherà i propositi del Comune di Caserta, della Commissione Pari Opportunità della Provincia di Caserta, della Questura, del comando provinciale dei carabinieri, dell’Uosm 12 Asl Caserta, del Cug dell’Azienda ospedaliera Sant’Anna e San Sebastiano, dell’istituto scolastico ‘Manzoni’, dell’associazione ‘Spazio Donna’.

All’appuntamento, dopo i saluti del sindaco Pio Del Gaudio e l’introduzione del presidente Iarrobino, interverranno la giornalista Giuliana Covella, autrice del libro ‘Fiore come me…’; il procuratore aggiunto del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, Raffaella Capasso; il dirigente della sezione anticrimine della Questura di Caserta, Pio Russo; il comandante provinciale dei carabinieri, colonnello Giancarlo Scafuri; la dirigente di psichiatria Uosm 12 Asl Caserta, Maria Antonietta Molorolo; la presidente del Cug Aorn Caserta, Rosaria Calabrese; la segretaria provinciale della Cgil, Camilla Bernabei; la dirigente dell’Istituto ‘Manzoni’ di Caserta, Adele Vairo; il dirigente dell’Isiss ‘Mattei’, Roberto Papa; la presidente della Commissione Pari Opportunità della Provincia, Rossella Calabritto; la consigliera di Parità della Provincia di Caserta, Francesca Sapone.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico