Caserta

Polizia Municipale, non solo multe per divieto di sosta

 CASERTA. “La nostra Polizia Municipale è impegnata quotidianamente per il controllo e la sicurezza del territorio assolvendo, nell’ambito di tutte le zone della nostra città, ad incombenze pari a quelle di tutte le forze dell’ordine.

Un impegno finalizzato al rispetto delle regole che deve anche confrontarsi con comportamenti illeciti e di inciviltà che, seppure minoritari, evidenziano talvolta problematiche che vengono percepite negativamente da gran parte della cittadinanza. Un’azione che deve continuare incessante, come si sta realizzando anche in questi giorni”.

Lo ha dichiarato il sindaco Pio Del Gaudio nel corso di una conferenza stampa cui hanno partecipato anche il vicesindaco e assessore alla Polizia Municipale, Vincenzo Ferraro; il comandante Alberto Negro; il dirigente Carmino Sorbo.

“L’ampiezza degli interventi dei vigili urbani – ha sottolineato il vicesindaco Ferraro – non è noto alla gran parte dei cittadini ai quali però intendiamo far sapere che i controlli sono generalizzati per ognuna delle incombenze che spettano loro. La nostra Polizia Municipale merita l’incremento di mezzi e risorse, da destinare anche alle applicazioni tecnologiche dei loro interventi poiché abbiamo la necessità di essere rapidi, efficaci e corrispondenti ai problemi da affrontare. Durante il prossimo anno prevediamo di incrementare le risorse umane disponibili con una decina di agenti da assumere, stagionalmente e per le evenienze a tempo determinato, grazie a parte dei fondi derivanti dalle entrate dei procedimenti sanzionatori, come previsto dalla legge. Amplieremo inoltre, quanto prima, il ventaglio dei controlli grazie all’utilizzo di guardie ambientali volontarie, che potranno fornire un contributo utile alle iniziative in questo specifico ambito. Non cesseremo l’azione che viene dedicata quotidianamente all’osservanza sul rispetto delle regole e sul decoro cittadino che particolarmente ci viene raccomandato dai cittadini”.

Il comandante Alberto Negro ha anticipato qualcuno dei dati che costituiranno il rapporto annuale di fine anno in occasione della Festa del Corpo (poco meno di 200 sanzioni accertate in questi mesi solo rispetto alla materia ambientale), sottolineando anche la quotidiana attività di prevenzione che viene svolta dagli agenti, nella ricerca di una piena e generalizzata collaborazione della cittadinanza riguardo alle norme, ai regolamenti e alle leggi vigenti. Il dirigente Carmine Sorbo – martedì a Roma per la seconda riunione nazionale riferita al Protocollo Ecopneus – ha illustrato l’avanzamento delle attività svolte dal Comune quale capofila in provincia circa le iniziative per il recupero dei p.f.u. nonché lo sviluppo dei controlli del nucleo degli ispettori ecologici comunali circa il rispetto delle norme di regolamento della raccolta differenziata.

Le attività della Polizia Municipale

1) Attività di polizia amministrativa, concernente gli accertamenti in tema di urbanistica e edilizia, accertamenti in tema ambientale, accertamenti in tema commerciale, accertamenti anagrafici, accertamenti di notifica delegati dalle procure nazionali, trattamenti sanitari obbligatori;

2) Attività di polizia di sicurezza, concernente interventi in caso di manifestazioni sportive o di manifestazioni pubbliche, oltre che di controllo del territorio (da più di un mese è partita la vigilanza in tutte le frazioni di Caserta); interventi di sicurezza urbana effettuati con le altre forze dell’ordine e coordinati dalla Prefettura di Caserta; controlli quotidiani effettuati nell’area di Piazza Carlo III° che ha sortito l’effetto di contrastare in modo efficace la presenza di venditori abusivi; interventi di identificazione degli stranieri non residenti in Italia;

3) Attività di Polizia Stradale , concernente la rilevazione degli incidenti stradali che nel territorio comunale è gestita in gran parte dalla Polizia Municipale; accertamenti di documenti e comportamenti illeciti che possono portare al ritiro di documenti, quali patenti, carte di circolazione, c.i.t. ecc, provvedimenti coattivi sui veicoli, quali le rimozioni, il recupero di veicoli in stato di abbandono, sequestri amministrativi; attività sanzionatoria in caso di violazioni del codice della strada; attività di educazione scolastica che vengono realizzate presso le scuole di ogni ordine e grado con finalità diverse;

4) Attività di Polizia Giudiziaria, concernente interventi in materia di urbanistica e ambiente, con relative informative rivolte all’Autorità Giudiziaria, sequestri penali e altre attività come indagini, notifiche ecc; interventi in materia di commercio; interventi in materia stradale come la guida in stato ebbrezza o sotto l’effetto di sostanza stupefacenti, l’omissione di soccorso o la guida senza patente;

5) Attività di gestione dell’iter contravvenzionale, resa assai problematica in virtù della modifica del codice della strada che ha por tato il termine della notifica da 150 a 90 giorni. Difficoltà aumentate soprattutto dopo l’installazione delle apparecchiature che rilevano il transito nella ztl con aumento vertiginoso dei verbali da notificare (si è passati da un numero di 35.0000 verbali annui a 100.000 verbali da notificare).

L’organico del Corpo e il numero dei mezzi a disposizione:

su un organico di 103 operatori, gli effettivi agenti preposti al controllo del territorio e della sicurezza urbana sono 36, divisi in quattro turni; 27 operatori sono ufficiali con compiti diversi dagli agenti; il resto del Corpo fa parte dei nuclei dedicati e spesso è impiegato sulla strada.
I mezzi a disposizione sono 19, di cui 5 moto, le ultime tre acquistate quest’anno con i proventi dell’ex art. 208 cds.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico