Caserta

Non vuole attendere la fila in un negozio e aggredisce i poliziotti

 CASERTA. Dà in escandescenze in un negozio di telefonia perché non vuole attendere la fila e aggredisce i poliziotti intervenuti.

E’ successo a Caserta, intorno alle 12 di venerdì. Gli agenti della squadra volante, diretti dal vicequestore Riccardo Di Vittorio, giungevano nel negozio “Vodafone” in via Battisti, notando subito una persona in escandescenza un uomo, identificato in Massimo Gaudino, 41 anni, del posto, che veniva tenuto a bada, a fatica, da due agenti della polizia municipale.

Si apprendeva che vi era stata un’aggressione nei confronti del titolare e di un dipendente del negozio, scaturita dal fatto che l’aggressore, per eseguire una non meglio precisata operazione, pretendeva di essere servito subito, senza attendere il proprio turno, considerato che al momento vi erano numerose persone giunte prima di lui. A nulla valevano i tentativi, posti in essere dai poliziotti, di indurlo alla calma. Al contrario, l’uomo si agitava sempre di più, finendo per minacciare e rivolgere frasi oltraggiose agli agenti di polizia, fino a scagliarsi, all’improvviso, contro uno di loro, colpendolo con un calcio al torace e procurandogli lesioni.

L’uomo veniva ammanettato non senza difficoltà, condotto in Questura e accompagnato nella propria abitazione in regime di arresti domiciliari, come disposto dal pm di turno, in attesa del giudizio per direttissima.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico