Caserta

“Maestri in Fiera”, presentazione alla Camera di Commercio

 CASERTA. È stata presentata martedì mattina, nella sala giunta della Camera di Commercio di Caserta, la prima edizione di Maestri in Fiera – Mostra dell’Artigianato, che si terrà dal 6 al 15 dicembre nel polo fieristico A1 Expo (uscita autostradale A1 Capua – Caserta).

«Maestri in Fiera nasce dalla volontà di ripartire da un settore, l’artigianato, che è stato fondamentale per l’economia locale e nazionale – ha affermato Antimo Caturano, presidente di A1 Expo – Avremo 350 espositori provenienti da sette regioni d’Italia e dall’estero; sarà una fiera dinamica, perché i maestri artigiani daranno prova delle loro abilità e della loro sapienza, attraverso dimostrazioni pratiche e interazioni con i visitatori. Non avremo solo stand espositivi ma anche delle agorà in cui si svolgeranno convegni a tema: sicurezza, futuro dell’artigianato, prospettive per i giovani nel settore e molto altro ancora. Cerchiamo di guardare al futuro con ottimismo, grazie anche a un importante riconoscimento che hanno ricevuto altre due fiere ospitate da A1 Expo: Traspoday e Fiera Agricola, che si terranno rispettivamente a marzo e ad aprile dell’anno prossimo, sono state iscritte nel calendario 2014 delle fiere internazionali in Italia. Mi auguro quindi di proseguire su questa strada e di rendere il polo un nuovo importante punto di riferimento per le attività produttive del Mediterraneo».

Auspicio condiviso in pieno dal presidente della Camera di Commercio di Caserta, Tommaso De Simone: «Sono entusiasta dei progetti fieristici di A1 Expo che, fino ad ora, hanno raccolto ampi consensi e raggiunto risultati importanti – ha asserito – E mi auguro che questo nuovo modo di confrontarsi si affermi sempre di più, data anche l’ampia adesione di tantissime imprese artigiane».

Alla conferenza ha partecipato anche l’assessore provinciale Stefano Giaquinto che, portando i saluti del presidente della Provincia Domenico Zinzi, ha voluto sottolineare come la manifestazione Maestri in Fiera possa essere «una grande opportunità per i giovani grazie alla sinergia che si è creata tra istituzioni e realtà imprenditoriali: sinergia che può essere determinante per superare il momento negativo che il territorio sta attraversando».

L’assessore ha poi chiuso il suo intervento con gli auguri all’organizzazione e con una proposta: portare la Mostra Nazionale della Bufala Mediterranea nel polo fieristico A1 Expo, affinché «si torni a parlare di Terra di Lavoro e non più di Terra dei Fuochi». Dello stesso avviso il sindaco di Pastorano, Giovanni Diana, che ha voluto ringraziare Caturano «perché con A1 Expo ha trasformato un’area abbandonata (ex Vavid, ndr) in un importante centro produttivo».

Unanimi le associazioni, rappresentate da Francesco Geremia (Cna Caserta), Luca Pietroluongo (Confartigianato Imprese Campania) e Giuseppe D’Amore (Casartigiani Caserta, nel ritenere Maestri in Fiera una risposta al momento di impasse economico che vive il territorio.

«Dobbiamo ritrovare l’orgoglio di “casertanità” – ha affermato Francesco Geremia – Maestri in Fiera rappresenta per noi associazioni un impegno che va ben al di là di presentare prodotti di eccellenza. Con questa manifestazione puntiamo i riflettori sulla Caserta che lavora, la Caserta competitiva, che si rialza e che ha voglia di rimettersi in gioco».

Anche il sindaco di Caserta, Pio Del Gaudio, ha plaudito alla manifestazione e ha voluto dare il suo contributo, sostenendo «l’importanza di un evento che riesca anche a fare formazione, vero punto di partenza per adeguarsi al cambiamento dell’economia».

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico