Caserta

I cittadini collaborano al nuovo Puc

 CASERTA. Il Circolo Legambiente di Caserta, l’Aislo cittadino e l‘Istituto Superiore di Scienze Religiose “San Pietro” hanno organizzato due dibattiti pubblici per consentire ai cittadini di Caserta di esprimere la loro visione di città.

Le proposte così formulate saranno trasmesse all’Istituzione Comune quale contributo della cittadinanza all’elaborazione del Documento Strategico del Piano Urbanistico Comunale (Puc). Gli incontri si terranno presso la sala conferenze della Biblioteca Diocesana in piazza Duomo 11, dalle 9.30 alle 12.30 in due sabati consecutivi, il 23 novembre ed il 30 novembre. La necessità di dividere il convegno in due sessioni nasce dalla complessità e varietà delle tematiche trattate; l’invito sarà rivolto ai cittadini, agli imprenditori, ai sindacati, agli artigiani, agli albi professionali, ai dipartimenti universitari, alle scuole, alle associazioni, ai comitati e anche agli amministratori locali.

Il primo convegno del 23 novembre avrà due macroaree che riguarderanno L’Identità Locale, beni paesaggistici e culturali e la Riqualificazione ambientale e urbana. Dopo la presentazione di Gianfranco Tozza, Legambiente Caserta, e le brevi “comunicazioni” dei relatori Nadia Barrella, Dip. Beni Culturali – Sun, Raffaele Cutillo, Studio OfCA, Vincenzo Sarracino, Docente Unisob – Napoli, la parola sarà lasciata ai cittadini. Gli argomenti verteranno sulla riqualificazione degli spazi pubblici, su aree come lo Uttaro o il Macrico, sul riutilizzo delle cave dismesse, sulle frazioni di Caserta, i prodotti tipici, i monumenti, il paesaggio. Coordinerà il sac. Nicola Lombardi, Direttore dell’issr “S.Pietro”.

Nel secondo convegno del 30 novembre 2013 le macroaree saranno tre, Il sistema produttivo, Le infrastrutture e la mobilità e Caserta città intelligente. Dopo la presentazione di Gianfranco Tozza e gli interventi di Luigi Carrino, Presidente del Distretto Aerospaziale della Campania, e di Andrea Poggio, Vicedirettore Generale Legambiente Nazionale, anche in questo secondo incontro i partecipanti forniranno i loro contributi su argomenti come il turismo, il Policlinico, il trasporto pubblico urbano ed extraurbano, la gestione della sicurezza, la produzione e distribuzione dell’energia rinnovabile, il sistema informativo territoriale e tanto altro.

A coordinare, Pasquale Iorio, Aislo – Caserta. L’elaborazione di un piano urbanistico non deve essere esclusivo compito degli “specialisti”, ma è necessario che i cittadini identifichino i loro bisogni e partecipino al processo di progettazione della città futura.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico