Carinaro

La maggioranza rinnova la fiducia a Masi: “Revochi le dimissioni”

 CARINARO. Il gruppo dei consiglieri di maggioranza invita il sindaco Mario Masi a fare un passo indietro e revocare le dimissioni rassegnate lo scorso 14 novembre nell’ambito della polemica sul gazebo di un bar in via Trieste.

Bar di proprietà della cognata dell’assessore Annamaria Dell’Aprovitola, che giovedì sera, durante la seduta del Consiglio comunale, ha rassegnato le dimissioni dalla giunta, precisando tuttavia di voler restare in maggioranza.

“Le dimissioni del sindaco, sia pure precipitose, hanno voluto porre l’accento sul valore della legalità e focalizzare l’obbligo del rispetto delle regole su cui non si può che essere d’accordo. Da qui comprendiamo la posizione forte assunta dal sindaco”, scrivono in una nota congiuntai consiglieri Giuseppe Barbato, Bruno Capoluogo, Armando Lunello, Francesco Moretti, Sebastiano Moretti, Giovanni Parente, Leucio Rapuano, Paolo Sepe e Antonio Turco, dimostrando, dunque, di essere compatti attorno al primo cittadino.

“Sul manufatto in via Trieste, ritenuto dagli uffici tecnici e di polizia municipale eseguito in violazione delle norme urbanistiche e del regolamento edilizio vigente, saranno gli organi giudiziari competenti a stabilire la correttezza degli atti adottati”, continuano dal gruppo di maggioranza, ricordando che, assieme al sindaco, hanno tentato di “addivenire ad una soluzione non conflittuale, sempre però nel rispetto della legge”.

I consiglieri vogliono scongiurare il rischio di commissariamento del Comune di Carinaro e sottolineano: “Questa amministrazione ha ben operato, conseguendo importanti risultati per il paese, che sono sotto gli occhi di tutti. C’è da portare a termine una serie di provvedimenti fondamentali per la crescita del paese e un governo cittadino retto da un commissario prefettizio potrebbe essere un danno per la comunità. Questa amministrazione e, soprattutto, tutti i carinaresi non meritano che ciò accada”.

Rinnovandogli “fiducia leale e collaborazione”, la maggioranza invita Masi a revocare le dimissioni (ha tempo fino ai primi di dicembre), confidando “nel suo senso di responsabilità e sull’affetto che nutre per Carinaro”. “Auspichiamo, come la stragrande maggioranza dei cittadini, – concludono i consiglieri – che questa amministrazione porti a termine il mandato amministrativo con spirito di servizio e nell’interesse esclusivo della collettività”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico